18 November, 2017

Neve Cosmetics Neogothic collection


Un post che parla di Neogothic, la nuova collezione di Neve.
Di colori cupi e atmosfere sfumate di un tempo passato.
Con libri antichi a fare da sfondo e anelli di un'epoca lontana, troppo grandi, su cui il tempo si nota impietoso, ma dal valore affettivo per me inestimabile.

La collezione invernale Neogothic si ispira in gran parte a colori densi, pieni e oscuri.
Con una parentesi brillante.

Swatch su NC15.
Fondotinta: MAC Waterweight NC15.
Blush: Neve Cosmetics Court.
Photoshop su: dermatite ai lati delle labbra, qual gioia.

Blush & eyeshadows

Melusine, Hero, Prophecy, Court (blush)
Con le polveri partiamo subito benissimo perché gli swatch sono stati realizzatti sì, sopra un primer, ma quella in foto è una singola passata di colore (e senza strofinare la cialda per cinque minuti né premendo sul braccio con la forza di dieci atmosfere). Eccezion fatta per il blush, che ne ha due.

Melusine: prende il nome da una figura femminile leggendaria, dalle sembianze di una sirena. Neve lo descrive come un "nero cremoso con riflessi antracite" e non saprei come altrimenti descriverlo.
Melusine è una sorta di antracite scurissimo e satinato, che adoro anch'io che normalmente litigo con la maggior parte grigi (non sono esattamente i colori che più mi si addicono). La texture è morbida, vellutata, pigmentata e sfumabile. Lo vedo bene per scurire un makeup o realizzare uno smokey scuro e intenso, ma meno impegnativo della sua variante col nero pieno e tradizionale.

Hero: descritto come "duochrome nero con riflessi blu", è bellissimo. Anzi, bellissimo.
Non lo vedo un duochrome vero e proprio quanto un blu con base nera, ma ciò non lo rende meno bello e il riflesso blu risalta in modo splendido.
Anche qui la texture è inoltre setosa e vellutata, la pigmentazione è alta e la sfumabilità è ben presente. Dalle descrizioni, tutti i pronostici puntavano sul prossimo come il mio preferito della collezione e invece no. Stavolta per me vince Hero (gioco di parole non voluto).

Prophecy: per Neve un "bronzo a sottotono borgogna con shimmer dorato e interferenze verdi". È una tonalità difficile da descrivere e concordo su quel shimmer dorato con una sfumatura quasi verde, forse la base la vedo più...terracotta? No, forse terra di Siena. O mattone? Non lo so. Chiedo l'aiuto del pubblico, Gerry.
Di sicuro c'è che si tratta di un ombretto luminoso, anche questo con una bella texture, morbida, setosa, pigmentata e sfumabile.

En plein per tutti e tre, signori.

Court: la descrizione ufficiale è di un "blush rosso tramondo a sottotono rubino, vellutato e modulabile". Applicato su di me è un più un rosa carico dal sottotono caldo, ma concordo sul fatto che risulti velluato e anche modulabile. È pigmentato e su una carnagione chiara basta toccare la cialda col pennello (a setole fitte) per prelevare già il colore, ma è sicuramente modulabile in base alle esigenze e sfumabile con facilità. Il finish è debolmente satinato, quasi matte.
È il refill che più spicca fra tutti, eppure una tonalità accesa che illumini l'incarnato a mio vedere funziona molto bene abbinata ad un makeup occhi più scuro. Oppure, può essere utilizzato come ombretto; magari abbinato a Prophecy o ad altri ombretti come UFO, Fenice e Red Carpet per un makeup sui toni caldi.


Pastello Occhi

Le Pastello di Neve sono state modificate qualche tempo fa e la nuova versione promette d'essere più duratura rispetto alla precedente. Questo è sicuramente vero da un lato, visto che dopo aver struccato gli swatch sul braccio con l'acqua micellare avevo ancora un alone dei tratti e ho preso il bifasico, ma su di me che sono occhio lacrimante munita non durano ancora a lungo sulla rima interna. E mi spiace abbastanza perché uno di questi tre colori in particolare lo vedrei da dyo proprio nella rima interna di un occhio color nocciola (ehi).
Se le avete già provate e vi trovate bene, go for it!, come direbbero dall'altra parte dell'oceano, ma dal canto mio posso consigliarle come base per gli smokey, vista la loro ottima sfumabilità, piuttosto che come matite versatili a 360° (eyeliner, rima interna...).
La texture è molto morbida - e sfumabile - per tutte e tre.

Dagger, Sword, Knight
Dagger: "verde agata scurissimo". Finish opaco. Generalmente io non vado d'accordissimo con le matite occhi colorate, ma qualche eccezione a questa regola c'è e Dagger è uno di queste. È verde ma, se siete come me siete amanti dei toni scuri, ha una sfumatura salvia assolutamente sfruttabile (e la vedrei benissimo nella rima interna ma c'è il ma di cui sopra).

Sword: un "oro opalino shimmer". Se vi trovate bene con la formula delle Pastello, compratela. Lo dico così, senza mezze misure. È bellissima. Io non la posso sfruttare come vorrei (ovvero come punto luce nell'angolo interno) per lo stesso motivo che spiegavo più sopra, ma di per sé Sword è uno spettacolo. Luminosissima e riflessata, con una tonalità d'oro ben bilanciato e non caldo.

Knight: descritto come "seppia scuro in base verde tabacco". È la più basic delle tre e quindi la più versatile col suo color tabacco, anche come base per uno smokey marrone o dai richiami salvia.


Pastello Labbra

Le Pastello Labbra sono forse tra i prodotti più attesi delle collezioni di Neve.
Generalmente hanno una texture molto morbida che le rende adatte ad essere utilizzate soprattutto come rossetti - che è poi, credo, l'utilizzo che ne fa la maggior parte di noi (per le matite da contorno labbra io sono veramente P.I.T.A. - sempre come direbbero dall'altra parte dell'oceano - e devono essere dure e precisissime; non esattamente il trend attuale in fatto di matite labbra ma sto divagando).
Stavolta le tre opzioni accontentano diversi generi, dal nude al...meno nude.
La durata su di me non è a prova di bombe (3h?) e devo riapplicarle dopo un pasto, ma di contro sono confortevoli e non sembra di aver applicato una matita.

Mandragora, Symbol, Witch
Mandragora

Non so bene come descriverlo. Per Neve è un "rosa carne scuro e intenso". Per me è forse un rosa intenso, nel senso che ricorda davvero il colore dei petali del roseto che apparteneva alla mia nonna.
Sarà per l'assocazione a questo ricordo, sarà per il colore in sé ma io lo trovo stupendo.
È una di quelle tonalità che starà bene su una miriade di carnagioni, seppur in modo diverso; che considero passepartout, da usare quando vuoi mettere un rossetto ma non sai nemmeno bene quale o quando ti serve un po' di colore ma non puoi strafare a causa del contesto.
Bellissimo. È il mio preferito della Neogothic e si piazza sicuramente anche nella top 5 delle Pastello Labbra di Neve che più preferisco.
(Il blush nella foto è Court)

Symbol

Un "beige chiaro caldo dal sottotono ambrato". Su di me è un nude pesca, chiaro ma non eccessivamente e su una carnagione medio-chiara si mantiene lontano dall'effetto correttore.

Witch

"Viola scurissimo a sottotono magenta", viola medio o al massimo medio-scuro secondo la mia scala di oscurità che potrebbe non essere del tutto oggettiva.
Bellissimo.
Il sottotono magenta lo rende un viola facile da portare, nel senso che risulta piacevole anche su una carnagione Simpson come la mia - cosa che, devo ammetterlo, non si può dire solitamente dei viola in base blu. È d'impatto, ma resta nella sfera dei magenta facilmente sfruttabili.

Vernissage

I Vernissage sono i gloss di Neve e per me restano uno dei prodotti più riusciti e sottovalutati del marchio. Detto da un'amante dei rossetti opachi. (Per approfondire rimando a questo post).
Hanno una texture molto densa, lucisissima effetto vinile.Non sono adatti a chi non sopporta i prodotti densi e un po' viscosi, ma a me piacciono molto i gloss con questa consistenza perché spesso equivale ad una buona durata.
Alcuni sono anche molto pigmentati ed è il caso di The Magic Circle.


The Magic Circle

"Gloss-rossetto duochrome bronzo brunito in base nera con interferenze oro".
È talmente particolare che prenderei per buona la descrizione di Neve o stiamo qua due giorni prima che io riesca a scrivere qualcosa di diverso ma sensato.
Non sono una fan delle labbra effetto metallico - e questo ormai lo dico sempre e comunque quindi sono stanchi di sentirlo anche su Saturno - però devo ammettere che The Magic Circle è...diverso.
Not my cup of tea, come si suol dire, ma comprendo che abbia il suo perché.
È come un velo d'oro scuro sulle labbra.
Un piccolo appunto è sulla resa: Neve consiglia di usarlo sopra ad altri rossetti per ottenere un effetto diverso, perché con una passata il prodotto è effettivamente sottile, con trasparenze, e si presta ad essere applicato sopra altri colori. L'effetto dello swatch su labbra si ottiene invece con due passate, ma va sottolineato che in questo modo si accentua la sensazione di "viscosità" del gloss.


* * * * *
Info:
Gli ombretti in cialda di Neve sono di 3g ad un costo di 5,80€ per Melusine e di 6,80€ per Hero e Prophecy.
Il blush ha 3g per un costo di 5,80€.
Le Pastello Occhi e Labbra vengono entrambe 5,80€.
I Vernissage contengono 4ml a un prezzo di 9,90€.
I prodotti Neogothic fanno parte della collezione permanente.
Sono inoltre vegani e composti da ingredienti naturali e cruelty free.
In vendita sul sito Neve Cosmetics o presso rivenditori autorizzati.

* * * * *

Si conclude qui il tour dentro alla Neogothic, ma c'è qualche suo prodotto in particolare che state tenendo d'occhio?

Questo post è in collaborazione col brand ed è sponsorizzato. Le opinioni espresse restano tuttavia mie e sincere, frutto di un'esperienza personale e soggettiva coi prodotti; al solito.

8 comments:

  1. Io ho acquistato Prophecy, Mandragora e The Magic Circle. Purtroppo Witch era esaurito in negozio.
    Il gloss mi sta stupendo tantissimo, nel senso che lo trovo molto più portabile del previsto.

    ReplyDelete
    Replies
    1. Concordo, per quanto non sia il mio genere, Magic Circle è molto più facile da sfruttare una volta applicato di quanto non sembri sulla man, è più sottile e meno d’impatto!

      Delete
  2. E' una bella collezione. Non so se acquisterò qualcosa, probabilmente no. Tuttavia mi tentano il gloss e Mandragora.

    ReplyDelete
    Replies
    1. Mandragora secondo me è il prodotto labbra più bello, azzardo.

      Delete
  3. collezione strepitosa *_* Adoro le tue foto <3

    ReplyDelete
  4. Credo sia tra le collezioni più belle di neve! Mi piace quasi tutto ma mi sono innamorata di mandragora! *__*

    ReplyDelete
  5. Cara sempre precisa e supersimpatica!!! Grazie! Un abbraccio

    ReplyDelete
  6. Mi sembra che ultimamente scrivi più spesso quindi ci tenevo a dirti che, anche se non commento quasi mai, non me ne perdo uno!

    ReplyDelete