21 August, 2017

Neve Bohemian Romance & Amber Wonderland palette

Neve Cosmetics palette amber wonderland e bohemian romance cialda party

Amanti dei toni caldi da una parte, fan dei toni più freddi dall'altra.
Due palette (bundle) in edizione limitata ideate da Neve Cosmetics per cercare di accontentare entrambe le fazioni.
Inutile dirvi in quale delle due io sia iscritta, sia stata un membro onorario a rotazione e abbia terminato anche la terza tessera punti, ma ciò nonostante anche nella Bohemian Romance ho trovato cialde facili da usare (anzi, contiene due tra i miei ombretti preferiti di sempre di Neve Cosmetics).
L'idea di Neve è stata quella di creare delle palette (bundle) che potessero essere complete; da inserire in valigia da sole e potervi realizzare un trucco completo, con tanto di blush.
Opinioni? Swatch? Pareri? Perché ripeto "bundle" come fosse una congiunzione?


Dico bundle a ripetizione in modo noiosissimo perché la verità è che la Bohemian Romance e la Amber Wonderland non nascono come palette precostituite ma appunto come bundle, dei set, inseriti nell'offerta Cialda Summer di Neve che prevede la spedizione a 1€ e lo sconto del 20% su tutte le cialde (ombretti, blush, bronzer...) ed anche di più in caso si acquisti il set di queste 10 cialde.
Vale la pena specificare che quello che arriva non è una palette precomposta ma 10 cialde singole nella loro confezione, da spacchettare e inserire nella palette vuota con la disposizione che più si preferisce.

Quindi la brutta notizia è che queste due palette sono a edizione limitata.
La bella notizia è che tutte le cialde sono permanenti e acquistabili singolarmente.
Non è presente nessun nuovo colore in esclusiva e se avete già una delle palette precomposte di Neve (Duochrome, Blushissimi, Elegantissimi, Scurissimi o Chiarissimi) qualche ombretto vi suonerà familiare, ma in caso non abbiate mai provato gli ombretti di Neve e vi innamoriate della maggior parte dei colori di un set, può essere un'idea per provarli partendo in quarta.

In generale, entrambi i bundle contengono un mix di ombretti opachi e shimmer e due blush (sfruttabili comunque come ombretti, a mio avviso soprattutto come colori di transizione).


Neve Bohemian Romance bundle
Neve Cosmetics ombretti Bohemian romance cialda party
Newton, Lithium, Robot, Veleno, Black Sheep
Wow, Calm, Nowhere, Fiori D'Ombra, Mela Stregata
Newton: ha una base bianco-trasparente con dei bei riflessi rosa freddo che diventano visibili in base alla luce che colpisce l'ombretto. La pigmentazione è medio-alta e permette comunque di sfruttare Newton anche sul viso: io vado più sul classico, ma se voi amate l'idea di illuminanti dai riflessi colorati, come quelli della palette Moonchild di Anastasia Beverly Hills, allora la cangianza lilla di Newton potrebbe piacervi anche sullo zigomo. L'unica remora che nutro nei suoi confronti è che la mia cialda tende a "sigillarsi" in fretta. Avete presente quando su un ombretto si forma quella patina liscia che costringe a raschiare la superficie per poter prelevare bene il prodotto? (Gli ombretti MAC dello store si stanno sentendo chiamati in causa, lo so). Quella che si forma su alcuni ombretti a causa del contatto con sostanze oleose, come un pennello usato per il correttore o i polpastrelli delle dita? Ecco.
Ancora non capisco perché mi succeda con Newton ma nel caso, non consiglio di swatcharlo più volte con le dita né di prelevarlo con pennelli magari utilizzati per stendere prima la base occhi. Nell'eventualità si rimedia raschiando leggermente la cialda, ma meglio prevenire questo piccolo spreco di prodotto.

Lithium: un color argento nel quale io vedo una sorta di base taupe. Sarà l'età che avanza? Sarà che non vedo un oculista da anni? Può essere! Però lo ritengo un argento non pieno e quindi (per i miei standard di incarnato simpsoniano) più facile da sfruttare. Se avete presente toni come Frozen di Nabla, ad esempio, Lithium è meno freddo, meno argento. La texture è morbida e burrosa e la pigmentazione è ben presente, così come la sfumabilità.

Robot: color taupe, opaco, sfumabile, ben pigmentato. Uno di quei toni che magari non ti dicono nulla ma che in realtà sono parecchio utili quando si tratta di sfumature e colori di transizione.

Veleno: Eh vabbè, qui sono di parte perché Veleno è nella mia top 3 personale degli ombretti Neve. Un duochrome (parte dell'omonima palette) pigmentato, sfumabile e aggiungo pure bellissimo. Ecco. Non deve trarre però in inganno il colore della cialda, perché Veleno non è un verde smeraldo ma una base marrone tabacco coi riflessi verdi. Si notano, ma non sono talmente visibili da catalizzare sulla palpebra tutta l'attenzione del vostro interlocutore e per me non è un difetto (penso a duochrome come il pigmento Blue Brown di MAC ad esempio; bellissimo ma così intenso da faticare a sfruttarlo facilmente nel mio quotidiano). Veleno invece può essere enfatizzato, se applicato bagnato, o essere usato così com'è dai pigri come la sottoscritta: è uno di quegli ombretti che a volte utilizzo per uno smokey velocissimo sfumato in nulla e da solo crea l'effetto di tre colori.

Black sheep: il classico nero opaco. È molto intenso nello swatch ma facile da gestire perché, di fatto, non lo trovo estremamente intenso una volta sugli occhi. Io amo i neri intensissimi come l'inchiostro - il vecchio 88 di Kiko, il nero della Tartelette di Tarte etc. - e Black Sheep non rientra in questa descrizione, ma c'è da dire che sono neri sicuramente meno immediati, meno facili da dosare e spesso anche da sfumare bene. Black Sheep è un nero di più veloce utilizzo; meno indicato per uno smokey nero forse, ma adatto a scurire bene un makeup.

Neve Cosmetics ombretti Bohemian romance swatch cialda
Neve Cosmetics Newton, Lithium, Robot, Veleno, Black Sheep, Wow, Calm, Nowhere, Fiori D'Ombra, Mela Stregata

Wow: Sebbene un rosa con (parecchi) riflessi azzurri non sia il colore che più mi dona nell'universo, devo dire che la texture di Wow è bellissima. Morbida, setosa, quasi burrosa, pigmentata. Si sfuma benissimo quando applicato da solo ma risulta visibile anche come una specie di topper su altri ombretti.

Calm: Non è un ombretto ma un blush e l'idea di introdurre uno (due) blush in una palette che vorrebbe essere completa per me è un grandissimo SÌ. Sia perché rende là palette effettivamente versatile in caso di spostamento da casa, sia perché porta a sfruttare i blush come ombretti. Quasi qualunque blush (occhio ai pigmenti rossi e fucsia) può ovviamente essere usato come colore di transizione sulla palpebra, ma io che sono pigra non lo faccio mai perché non li ho a portata di mano. Qui, invece, sì. Per quanto riguarda Calm nel dettaglio, è un rosato che vedo più neutro che freddo. La pigmentazione è ovviamente diversa da quella di un ombretto e infatti è modulabile (lo vedo bene su carnagioni chiare o medio-chiare al massimo).

Nowhere: il secondo blush della palette e vale tutto quello che si è appena detto per Calm, con la differenza che Nowhere è un una sorta di beige-pesca, a mio avviso, estremamente versatile. Sia inteso come blush (lo vedo funzionare bene su una miriade di makeup) che come tono di transizione per svariati trucchi.

Fiori d'ombra: Sdeng! La nota dolente. E lo dico a malincuore perché il colore non è bello, dippiù. Swatchato sul braccio non mi dava nessun problema, ma quando si è trattato di utilizzarlo sugli occhi ho iniziato un po' a litigarci. Non so se sia un problema della mia cialda, ma col pennello fatico a farla scrivere bene e in generale ad aderire alla palpebra. Con un primer migliora un po', ma dopo un paio d'ore è come se svanisse. Sigh.
Se l'avete provato fatemi sapere se avete lo stesso problema o se è un problema isolato della mia cialda (o della mia palpebra, anche). Ah, è parte della palette Scurissimi.

Mela stregata: Signore, risuonino pure i violini perché è il momento delle lodi. Se dovessi scegliere un ombretto di Neve da mettere sul primo posto del podio, se proprio fossi costretta a scegliere, ecco, credo proprio che sceglierei Mela Stregata. Scoperto all'uscita della (seconda edizione della) palette Duochrome e mai più trovato nulla di simile in commercio. Non fatevi fregare dal colore della cialda che lo fa apparire un verde scuro, perché in realtà è un amaranto con dei leggeri riflessi verdi. Se amate gli ombretti dai toni rossi o fucsia, potrebbe fare al caso vostro. La pigmentazione non è elevatissima e il colore va costruito, ma per me non è un problema e ne vale la pena. Come dicevo di Veleno, anche Mela Stregata tendo ad usarlo da solo in uno smokey-per-pigri ma di sicuro effetto (più volte mi è stato chiesto che ombretti avessi usato, invece era solo Mela Stregata sfumato in niente e applicato bagnato al centro della palpebra).



Neve Amber Wonderland bundle
Neve Cosmetics ombretti Amber Wonderland cialda party
Snob, Butterfly, California, Sunset, Fenice
Mezza Estate, Red Carpet, UFO, Espresso, Black Sheep

Snob: parte della palette Chiarissimi, è un bel colore oro chiaro e dall'effetto naturale nel caso in cui anche voi, come me, vi ritroviate un incarnato da Lisa Simpson. La texture è morbida e la pigmentazione è presente. Lo vedo bene come punto luce ma non mi è dispiaciuto nemmeno come illuminante, applicato sullo zigomo con mano leggera.

Butterfly: parte della palette Elegantissimi, è un colore neutro, un crema pigmentatissimo(-issimo!) e morbido. Un po' polveroso nella cialda, ma ne guadagna in pigmentazione (non noto fall-out di sorta e resta adeso alla palpebra). Rientra tra quei colori passepartout per una carnagione chiara, che io almeno mi ritrovo a sfruttare spesso, sia per uniformare la mia palpebra marrone (#palpebremarroni) e dare l'effetto di uno sguardo più aperto, sia per aiutarmi nelle sfumature. È da tenere a mente però che Butterfly è davvero pigmentato, quindi non solo basta toccare la cialda ma, se avete intenzione di utilizzarlo come base uniformante sopra il primer, è meglio utilizzarlo con mano leggerissima o gli ombretti successivi rischiano di aderire meno.

California: nasce come un bronzer chiaro nella palette Blushissimi, ma io lo vedo benissimo come blush caldo color biscotto e, anzi, lo sto usando soprattutto come colore di transizione sugli occhi. Essendo una polvere viso, la pigmentazione infatti non è altissima ma modulabile e questo lo rende estremamente facile da sfumare anche sulla palpebra.

Sunset: è invece un blush, sempre parte della Blushissimi, pesca aranciato e opaco. La pigmentazione è medio-alta ma vale tutto quanto si è già detto per gli altri blush.

Fenice: una meraviglia. Parte della seconda edizione della palette Duochrome, Fenice è una delle cialde qualitativamente migliori (direi eccezionale) di Neve. La texture è morbida, setosissima, quasi burrosa e la pigmentazione è altissima. Un color ruggine caldo e intenso. È il terzo ombretto della mia top 3 personale di Neve assieme a Veleno e Mela Stregata.

Neve Cosmetics ombretti swatch Amber Wonderland cialda party
Neve Cosmetics Snob, Butterfly, California, Sunset, Fenice, Mezza Estate, Red Carpet, UFO, Espresso, Black Sheep

Mezza Estate: duochrome, presente nell'omonima palette, pesca chiaro con riflessi rosati. È un ombretto morbido e pigmentato dove si nota bene la componente cangiante. Come per Newton, se siete amanti degli illuminanti colorati stile Moonchild di ABH, anche Mezza Estate può essere sfruttato con mano leggera sugli zigomi o come topper su un illuminante più neutro.

Red carpet: sugli ombretti rossi, vinaccia, amaranto, ciliegia potrei scriverne un intero post, partendo dalla loro scoperta ai tempi delle medie nei primi anni 2000 grazie ad una palette di Pupa (alzi la mano chi si ricorda l'angioletto azzurro a forma di sfera). Ma sto divagando. Il concetto è che a me queste tonalità di ombretto piacciono tantissimo. C'è da tenere a mente che l'effetto di questi toni tende molto spesso ad essere più ciliegia chiaro che rubino scuro, rispetto alla cialda, e anche Red Carpet non fa eccezione. È opaco, pigmentato e come rosso si sfuma comunque bene. La cialda appare un po' polverosa ma non l'effetto finale sull'occhio.

UFO: un borgogna luminoso. Per me bellissimo, ma questo ce lo aspettavamo tutti okay. È pigmentato, la texture è morbida e sfumabile.

Espresso: lo conosceranno già coloro che hanno la palette Elegantissimi. Un marrone scuro, intenso, opaco. Un po' polveroso nella cialda ma perché molto e dico molto pigmentato, tanto che consiglio di scrollare il pennello dopo averlo prelevato e andare con mano molto leggera per sfumarlo (comunque si sfuma bene).

Black sheep: rimando a quanto detto più sopra


* * * * *
Info
La palette Bohemian Romance e Amber Wonderland sono formate da un bundle di 10 cialde ciascuna ad un prezzo di 49€ per la prima e 48€ per la seconda anziché, rispettivamente, 57,50€ e 55,90€.
Sono un'edizione limitata pensata per la promozione Cialda Summer e disponibili solo fino a esaurimento scorte. Gli ombretti che le compongono sono però tutti parte della linea permanente e acquistabili singolarmente presso il sito Neve Cosmetics o i rivenditori autorizzati.
I prodotti Neve sono vegani e realizzati con ingredienti naturali.

* * * * *

La mia top 3 di Neve non è più un mistero, ma piuttosto, la vostra invece?
Se ne avete provati, quali sono gli ombretti Neve che preferite fra tutti?
Avete già fatto qualche acquisto durante la promozione?
(Gli affari miei, mai. Lo so).


Neve Cosmetics ombretti Amber Wonderland cialda party
Questo post è in collaborazione col brand ed è previsto un compenso per la sua realizzazione. Le opinioni espresse restano tuttavia mie e sincere, frutto di un'esperienza personale e soggettiva col prodotto; al solito.

8 comments:

  1. Mi rendo conto solo ora di quanto è bella la cialda Veleno! Non fatico a credere che da solo questo colore faccia un trucco :)
    In cialda ho solamente Newton, che adoro, e che sfrutto tanto come illuminante viso. In lista ho Lithium, Date e, da adesso, veleno.

    ReplyDelete
    Replies
    1. Davvero!:) Se utilizzato da solo in uno smokey veloce ti ritrovi praticamente col riflesso sulla palpebra che si fa via via più tenue, man mano che lo sfumi all'esterno, fino a diventare un classico marrone. Crea molta tridimensionalità!

      Delete
  2. Ho pochissima familiarità cion gli ombretti Neve, ma ora che mi metti gli swatches sotto al naso, cis ono un paio di colori che mi fanno rizzare le antennine - Fenice e Fiore d'ombra per esempio. E veleno! *__* Che colore particolare.
    Comunque geniale l'idea di mescolare così ombretti, bronzer e blush - da copiare :)

    ReplyDelete
    Replies
    1. Fenice e Veleno credo proprio che ti potrebbero piacere anche come formula, B! :)

      Delete
  3. Più le guardo e più Amber Wonderland mi piace *_* le tue foto poi sono sempre TOP <3 grazie mille per gli swatches ^_^

    ReplyDelete
  4. cara Ale, buongiorno. Il tuo post è molto interessante, sia per gli approfondimenti dei singoli ombretti, sia per le foto che non guastano mai, per far capire meglio le sfumature dei colori. i blush di entrambe le palette le ho posseduti anche io, mi sono piaciuti molto. Molto carina la Promo, ma io decisamente passo, innanzitutto perché non faccio un grande uso di ombretti, per quanto tra quelli (pochi) che possiedo ci sono sia i NEVE che i Nabla (e preferisco questi ultimi di gran lunga). Io sono una grande fan delle matite occhi, da usare a volte anche come ombretto, lì ho tutta la collezione NEVE!:)
    Complimenti anche per la tua solita schiettezza... e sono sicura che tu sia sincera quando scrivi♡♡♡

    ReplyDelete
    Replies
    1. Ti ringrazio davvero molto, Ele! Spero sempre che la sincerità traspaia e saperlo per me fa la differenza! ♥

      Delete