01 April, 2016

Neve Cosmetics Blush Garden | swatch & review

neve cosmetics blush garden recensione opinioni
*PR Sample

Sono 7 come i giorni della settimana, da cui prendono i loro nomi, e sono i "natural cheek color" della collezione Blush Garden di Neve Cosmetics. Sette ombretti in crema declinati in diverse tonalità, da calde a fredde, da tenui a più intense, contenuti in una confezione a forma di rosa.
Capisco che "floreale in primavera" faccia sempre pensare a "groundbreaking" come risposta, ma qua siamo tradizionalisti su queste cose e quindi sì, il primo post sul blog della stagione primaverile non poteva essere altro che a tema floreale.


È nato Blush Garden, il natural cheek color Neve Cosmetics.
Un blush dalla forma di rosa che non appassisce, simbolo di amore e bellezza.
Una crema colorata dalla texture vellutata come petali, nata per fondersi sulle guance in un colorito fresco e naturale.
Sfumabilissimo, Blush Garden si applica velocemente ed in tutta semplicità con le dita o a pennello.
Blush Garden è vegano, privo di parabeni, petrolati e siliconi
ed è racchiuso in un packaging dal design elegantemente romantico.
Le colorazioni di Blush Garden by Neve Cosmetics sono studiate per valorizzare ogni sottotono.
Ognuna è dedicata ad un giorno della settimana, per essere in fiore sette giorni su sette.


La prima che colpisce, ammettiamolo, è il packaging. Saprete che ho un problema coi diminutivi e i vezzeggiativi e gli aggettivi zuccherosi (sì Freud, ne parliamo dopo) eppure, di fronte ad una confezione simile, persino io sono tentata di scrivere cose come "carinissimo" e addirittura "grazioso". Aiuto, non mi riconosco più. Cosa non riesce a fare una confezione a forma di rosa.
Accantonando le mie turbe psichiche e tornando a cose più tecniche, questi blush sono infatti contenuti in jar di plastica col fondo decorato: bonus in più per Neve, perché il fatto che il dettaglio sia sul contenitore e non sul prodotto spazza via ogni eventuale pensiero sul "lo rovino? Non lo rovino?". I Blush Garden non si rovineranno perché la loro superficie interna è semplicemente liscia.
Si chiudono con un classico tappo a vite ma vale la pena evidenziare un dettaglio: il nome del colore è scritto solo sull'adesivo di chiusura e non sulla confezione. Immagino che se ne acquistate solo uno il problema non si ponga, ma personalmente ho conservato l'adesivo e l'ho attaccato tra il lato ed il fondo dei singoli blush, altrimenti non saprei davvero riconoscere chi è cosa.

neve cosmetics blush garden thursday

Ma entriamo nel vivo della questione, cioè della formula.
Vale la pena? Non vale la pena?
Neve non scende troppo nel dettaglio nella descrizione ufficiale, ma quei "texture vellutata", "colorito naturale" e "sfumabilissimo" sono sicuramente riscontrabili nei Blush Garden.
Io sono tentata di definirli dei blush cream-to-powder. Nel senso che sono blush in crema, ma l'effetto che creano è oiù quello di un prodotto in polvere - credo si colga anche dallo swatch più sotto.

La texture è più ferma e compatta di quello che forse ci si può aspettare sentendo le parole "blush in crema", ma è in linea con alcuni cream-to-powder che ho provato in passato. Neve consiglia di applicarli con le dita o con un pennello ma, dopo aver provato entrambi i metodi, personalmente preferisco utilizzare le dita. Nonostante la compattezza della formula, si riesce a prelevarla anche facendo roteare un pennello sulla superficie, ma lo trovo meno veloce. Inoltre, anche il pennello più pulito deposita dei residui visibili (polvere et similia) da cui diventa difficile ripulire la superficie senza rimuoverne uno strato intero.
La consistenza di tutti e 7 i colori è tendenzialmente molto sottile (chi più, chi meno, ma eventuali differenze saranno scritte tra qualche riga sotto ogni singolo colore), vellutata al tatto e non fa strato. Si amalgano davvero bene con la pelle creando un effetto naturale, senza stacchi tra la texture del blush e del viso.

I colori sono pigmentati ma al contempo estremamente modulabili e, soprattutto, sfumabili. Un mio cruccio coi blush in crema è la sfumabilità e ho sempre timore di ritrovarmi qualche chiazza di colore che è meglio lasciare negli anni '80. Ecco, con sommo gaudio posso dire che con questi blush di Neve non c'è tale rischio: anche i colori che sembrano più d'impatto, come Sunday Rose e Friday Rose, si riescono a sfumare facilmente e velocemente con le dita, fino ad ottenere un risultato tenue, omogeneo, leggero e naturalissimo; come se fosse davvero il colore delle guance. Dall'altra parte, però, è anche possibile abbondare e aggiungere strati di colore, senza che la texture acquisti pesantezza.

Detta così, potrebbe sembrare che una consistenza tanto impalpabile e sfumabile (e ingredienti tutti naturali) faccia rima con una scarsa durata. E invece no.
Questo è l'aspetto su cui puntavo meno e che mi ha stupita maggiormente: i Blush Garden (su di me) durano e parecchio. Riesco ad applicarli al mattino (nota: tutte le mie recensioni di blush considerano l'applicazione sopra un fondotinta) e a ritrovarli ancora lì dopo più di 8 ore. Va detto che di norma non ho grandissimi problemi di durata coi blush - e che ho una pelle a tendenza secca - ma spesso i prodotti naturali o minerali non brillano per longevità. I Blush Garden invece, per mia esperienza, fanno eccezione.

Ah, sono profumati.
In modo impercettibile, tanto che non me n'ero accorta prima che una ragazza mi chiedesse sulla pagina Facebook: "ma sono profumati?". Stavo per rispondere che no, non lo sono, quando ho pensato di controllare, per scrupolo.
Errr, invece lo sono.
Hanno un odore che io percepisco come un mix di dolce e fiorito (non di rosa), ma è leggerissimo davvero: si sente solo se avvicinate la jar aperta a 1cm dal vostro naso o se swatchate i Blush Garden su tutto il dorso della mano.
Applicandoli normalmente sul viso, io non percepisco alcun profumo.


Swatch!
neve cosmetics swatch blush garden

I 7 blush swatchati su una carnagione da NC15!
Spero si riesca ad apprezzare cosa intendevo più sopra per effetto "cream-to-powder".
Sono modulabili, tanto che gli swatch qui sopra sono stati realizzati tutti con mano molto pesante e più di 2 passate (anche 3 per Sunday Rose).


Neve Sunday Rose
neve cosmetics sunday rose blush garden

Sunday Rose è descritto come un color "fucsia amarena vivace". Io toglierei il fucsia e lascerei solo il termine amarena, che rende meglio l'idea di questo rosso dalla venatura un po' rosata.
In tutta onestà, è bellissimo e sicuramente tra i più belli di tutta la collezione - almeno a mio gusto, s'intende.
Nella confezione potrebbe anche intimorire ma no, non fatevi ingannare dal rosso acceso perché è molto più facile da applicare, sfumare e portare di quanto potrebbe sembrare - lo swatch qui sopra è utile a tal proposito per rendere l'idea.
La texture è più compatta e sottile degli altri colori e questo la rende ancor più modulabile. In altre parole, applicarne un velo viene da sé; ricercare un effetto saturo richiede invece più passate.
Quindi, anche se avete una carnagione chiara, la sua formula e la sfumabilità lo rendono comunque adatto e persino sul mio incarnato molto chiaro ne applico spesso due strati (verosimilmente, considerando la piccola quantità necessaria, vi durerà poi per i prossimi 10 anni ma questi sono dettagli).


Neve Monday Rose, Tuesday Rose & Saturday Rose
neve cosmetics saturday monday tuesday rose blush garden

Monday Rose è descritto come un color "rosa anguria" e sono d'accordo. La differenza che intercorre tra lui e Sunday Rose una volta swatchati è un valido motivo per non giudicare questi blush dalla loro superficie. Se infatti Sunday Rose nella confezione può sembrare più rosso e più intenso del rosato Monday Rose, gli swatch cambiano le cose (anche quando ho fatto il confronto più sopra ho dovuto controllare un paio di volte perché ero convinta di averli invertiti). Monday Rose è un colore con una base calda, che si sfuma perfettamente come detto nell'introduzione generale e che possiede anche la texture generale dei Blush Garden, che, rispetto al precedente Sunday Rose, è più pigmentata - nel senso che si ottiene un colore pieno senza strafificarlo più e più volte.

Tuesday Rose è descritto come un color "corallo intenso". Ai miei occhi appare come un tono corallo ma rosato, mentre quel "intenso" è vero solo se lo si guarda nella confezione. Una volta swatchato risulta modulabile come tutti gli altri e possiede la solita texture dei Blush Garden descritta inizialmente. È uno di quei toni che io definirei "effetto salute" (o bonne mine, per essere più raffinati).

Saturday Rose è descritto come un color "rosa bubblegum freddo" e lo è. Non così freddo da stonare sulle carnagioni calde, ma ha una base sicuramente più blu che gialla. Ha la classica texture dei Blush Garden modulabile, sfumabile & co.

Neve Wednesday Rose, Thursday Rose, Friday Rose
neve cosmetics blush garden friday rose wednesday thursday


Wednesday Rose è definito come "rosa nude antico", ma ammetto di vedergli una componente più pesca tenue che rosata. È anzi uno dei blush che sto usando più spesso assieme a rossetti aranciati, marroni o in generali a makeup dai toni caldi, perché trovo che aiuti a scaldare l'incarnato ma senza cadere nell'arancio o in sfuature estremamente calde. Per me è un po' il fratello pesca di Tuesday Rose. La formula è quella di sempre, nessuna variante da riportare.

Thursday Rose è descritto come "pesca acceso" e direi che ci siamo. È un color pesca pieno, dalle note aranciate e dal sottotono spiccatamente caldo, che personalmente prevedo di sfruttare felicemente soprattutto nel periodo estivo.

Friday Rose è chiamato "rosa beige intenso". Ecco, io non lo vedo molto rosa ma piuttosto una sorta di "terra di siena" tenua. Esiste? Forse no ma, per capirci, si tratta di un colore dal sottotono molto caldo in cui io vedo anche una punta di marrone. So che marrone+blush può spaventare e far scappare via lontano per chilometri, ma niente paura. Vedendolo nella confezione, sulla mia carnagione chiara davo già per scontato l'effetto scottatura solare, ma non è così. Va sicuramente dosato, ma l'effetto finale è quello di un blush caldo e non di un'ustione. Magari può essere un po' più difficile per chi ha un incarnato freddo, ma è da tenere a mente che pure Friday Rose è modulabile e, anzi, non so se sono mie allucinazioni ma mi sembra abbia una texture più sottile degli altri; non tanto quanto Sunday Rose, ma si avvicina (considerando la possibile intensità dei due colori, avrebbe anche senso se Neve li avesse resi volutamente più blandi degli altri). 


* * * * *

Chi, cosa, dove, quando, a quanto?
I Blush Garden sono blush cremosi, disponibili in 7 tonalità sul sito di Neve Cosmetics o presso i rivenditori autorizzati. Ogni blush contiene 4ml di prodotto per un costo di 10,90€.
I prodotti sono tutti naturali e vegani. Gli ingredienti li trovate qui, nella pagina di ogni singolo colore.
Questi blush fanno inoltre parte della linea permanente.

* * * * *

Riassumendo: mi piacciono e tantissimo!
Davvero credo sia uno dei prodotti migliori che Neve Cosmetics abbia prodotto finora, almeno per me.
Al di là del design, che necessita di una nota di merito, anche la formulazione (e la durata) le promuovo a pieni voti.
I miei preferiti in assoluto sono Sunday Rose, che sto sfruttando molto abbinato a rossetti rossi, Wednesday Rose per quando ricerco un effetto più caldo e Saturday Rose, ma non disdegno nemmeno gli altri.

Voi li avete già provati?
Esperienze simili o diametralmente opposte alle mie?

neve cosmetics blush garden

I prodotti presenti nel post mi sono stati inviati dall'azienda a scopo valutativo. Non sono stata pagata per questo post. Quella espressa è la mia personale e sincera opinione, come al solito.

9 comments:

  1. mi incuriosiscono ma non mi piace il vasetto, anzi, la "jar" che fa più professional. Al momento sto usando un blush in crema della MUA col quale mi sto trovando benissimo, sia per il colore che per la durata e, appunto, soprattutto per la confezione: è piatta, il che significa che chi come me porta le unghie medio-lunghe può comodamente intingere il polpastrello e non fare un lavoro di "paletta" quando il prodotto non è più "in punta di jar". Sembra una cosa irrelevante ma, almeno per me, non lo è: alla fine il prodotto che con queste jar mi rimane sotto le unghie devo comunque cestinarlo e dopo un paio di applicazioni, soprattutto se sono di corsa, mi passa la voglia di "lottarci" :/ :/
    Idem per molti correttori...peccato!

    ReplyDelete
    Replies
    1. Non avevo pensato a questo inconveniente!;)

      Delete
  2. Io ho preso saturday e mi sta piacendo! Penso che non lo finirò mai perchè mi sembra tantissimo!

    ReplyDelete
    Replies
    1. Credo siano semi eterni...
      Contenta ti stia piacendo!:)

      Delete
  3. Ne ho sentito parlare molto bene, però ancora non sono ceduta a nessun colore e al potere del packaging ; )
    Aspetti di "toccarli con mano" magari in bioprofumeria per avere una visione più completa dei colori, anche se i tuoi swatches sono il top come sempre!

    ReplyDelete
    Replies
    1. Ti ringrazio tanto, Valentina!
      Se avrai occasione, provali con mano :)

      Delete
  4. Io ho il friday rose! Bellissimo, caldo e davvero a lunga durata!

    ReplyDelete
  5. A me piaceva friday perché non ho un colore di quel genere però sembra caldissimo e io sono fredda rosata... Sembrano dei bellissimi blush e anche la formula è interessante. Grazie della tua opinione!

    ReplyDelete
  6. Bellissimi! Chissà se resisteranno alle temperature estive? Mi piacerebbe prenderne uno quando finirò il mio amato Benecos Mallow, sono indecisa fra il Saturday e il Sunday (più Sunday, dopo aver letto il tuo post). Buon week-end ragazze!

    ReplyDelete