17 June, 2015

Etude House Mineral Any Cushion foundation

Etude House mineral any cushion

Credo fosse l'autunno scorso, forse anche prima, quando aprendo Youtube mi sono ritrovata davanti ad un video di Lisa Eldridge che, tra altre cose, parlava di questo prodotto per il viso che non avevo mai sentito nominare ma che in Korea è all'ordine del giorno ormai da anni: bb cream cushion. O cushion foundation.
Qualche mese dopo faceva la sua apparizione il fondotinta cushion di Lancome, che credo sia stato il primo ad essere prodotto da un marchio occidentale. Seguito poi da Kiko. Il resto è storia.
Come accadde per le bb cream qualche anno fa, però, vengo sempre più incuriosita dalla versione "originale" di questi prodotti rispetto a quella proposta da marchi più vicini a noi e se ai tempi mi ero buttata sulle bb cream di Skin79, stavolta ho pensato di provare il cushion di Etude House, marchio koreano di cui dovete assolutamente vedere i negozi e il packaging, se già non vi è capitato.

Etude House mineral any cushion
Etude House mineral any cushion


Cushion, ma che è?
Le bb cushion, cc cushion o i fondotinta cushion sono una sorta di bb cream, cc cream o fondotinta (più tinted moisturizer) con una texture più liquida e sottile dei corrispettivi in tubetto, che spesso si accompagnano all'etichetta "whitening" e contenuti in una spugna imbevuta di prodotto, che fuoriesce premendovi sopra l'apposito cuscinetto applicatore (forse però questa immagine è più chiara di tutte queste righe).
I cushion nascono come mix tra una base colorata, un primer e/o una crema idratante ed una protezione solare e in effetti una caratteristica abbastanza comune di questi prodotti è un fattore SPF molto elevato.
La differenza con le bb cream tradizionali, oltre al packaging e al metodo di applicazione, sta quindi essenzialmente in questi aspetti: texture (le bb cream koreane che ho provato erano cremose e discretamente coprenti), coprenza più leggera e naturale, alto SPF.

Etude House mineral any cushion
All'apertura del compact ci si trova di fronte il cuscinetto in dotazione...
Etude House mineral any cushion
...che poggia sulla copertura di plastica che tiene protetto e sigillato il prodotto...
Etude House mineral any cushion
Etude House mineral any cushion
...et voilà. Si arriva infine alla spugnetta vera e propria imbevuta di bb cream.

Etude House mineral any cushion w13

Formula
Etude House descrive questo cushion come 6-in-1: una protezione solare, un prodotto seboassorbente ma anche idratante, un prodotto whitening, un fondotinta ed una base rinfrescante.
Partiamo col dire che la formula è discretamente leggera e liquida al punto giusto da poter passare fra la trama della spugnetta, ma non per questo acquosa (né rinfrescante a dir il vero perché questo "cooling effect" io non lo sento).
Non lo definirei nemmeno idratante e forse, col senno di poi, non lo crede davvero così nemmeno Etude House che ha recentemente creato una nuova versione "moist" di questo cushion, pensata per le pelli più secche.
Ed hanno fatto bene.
Sulla mia pelle a tendenza secca infatti è necessario applicarne la giusta quantità perché l'eccesso o il voler stratificare il prodotto porta ad evidenziare le zone più aride del viso (tranne ora in estate, momento in cui la mia tipologia si sposta verso il normale-secca).
È un fondotinta che vedrei bene per una pelle normale o anche mista, prestate però attenzione se vi lucidate molto: non lo posso dire con certezza dal momento che non soffro di lucidità, ma il fatto che la mia zona T ultra secca non risenta di questo cushion mi fa pensare che non sia così tanto seboassorbente come dichiarato sulle etichette (però vi consiglio di cercare pareri di chi ha una tipologia di pelle più mista della mia).
È un fondotinta leggero a livello di sensazione ma la coprenza, una volta trovato il giusto metodo di applicazione, è ciò che definirei media/medio-bassa, piuttosto che leggerissima, perché in fin dei conti riesce ad uniformare l'incarnato e a minimizzare le imperfezioni - non le copre però interamente e non so se riuscirebbe a contrastare grandi rossori. Se amate i fondotinta molto coprenti questo difficilmente potrà rapirvi il cuore cosmetico, ma la questione cambia se invece preferite utilizzare una base più naturale e andare di correttore sulla singola imperfezione, eventualmente.

Il finish è luminoso ma non eccessivamente; quel tanto che basta per far apparire il viso più sano lasciando ben lontani gli effetti lucido o bagnato. La durata è invece media, nel senso che non resiste tutto il giorno e non è waterproof, ma una mattinata intera riesce a viverla senza grandi accortezze (né cipria).
Un aspetto da sottolineare è che ha una bellissima protezione 50
Un po' meno bellissima nelle foto col flash ma molto più bellissima per un'uscita durante il giorno.
Nota a margine: per ottenere la protezione dichiarata dalle etichette dei solari o dei prodotti contenenti filtri solari è necessario applicare 2mg di prodotto per cm2, cosa che con un fondotinta/bbcream non avverrà mai. Quindi la protezione effettiva non sarà di 50SPF ma molto inferiore: per questo motivo utilizzo prodotti simili quotidianamente se non ho in previsione camminate o esposizioni al sole (meglio di nulla), ma non sono da considerarsi sostituti di una buona protezione solare specifica, soprattutto se passate molto tempo al sole, che sia in auto, in città o al mare. Altre info utili qui.

Colorazioni
Etude House mineral cushino w13
Etude House w13 mineral any cushion natural beige

Non è sempre facile trovare delle basi per il viso molto chiare dal sottotono giallo ma i fondotinta koreani corrono spesso in aiuto vista la loro filosofia di makeup "brightening" che preferisce i fondotinta di un tono più chiaro piuttosto che di uno più scuro (tranne quando per seguire questa filosofia decidono di buttarsi su tonalità rosate, lì non corrono esattamente in aiuto a membri del club Simpson).
Quindi, compagne di carnagione NC15, buone notizie, la tonalità W13 Natural Beige può fare al caso nostro!
Per chi è ancora più chiara c'è la tonalità N02 Light Beige mentre per chi è ha una carnagione più scura o anzi "scura" le notizie non sono altrettanto buone: Etude House produce solo tre tonalità di questo cushion e quella che uso io è la media (non succedeva dagli anni del liceo!)(funny enough, il B10 di Chanel nello swatch più sopra che ho erroneamente chiamato 010 è invece il colore più chiaro della maison francese - notevole la differenza tra makeup asiatico e occidentale anche in questi dettagli).
Per chi è sul NC20 c'è la tonalità W24 Honey Beige ma di fatto restano scoperte tutte le altre carnagioni, da medie a salire.
(Nello swatch ho inserito il Pupa Like a Doll per dare un'idea di quanto giallo o meno ci sia nel cushion Etude ma ahimè quello è stato un acquisto sbagliato proprio a causa del sottotono rosa).


Applicazione
La parte saliente!
Che va bene, tutto molto interessante, ma una volta steso che effetto fa?
Ecco, fa decisamente un bell'effetto.
Le prime applicazioni mi convincevano ma non del tutto, questo perché usavo veramente troppo poco prodotto: avevo sentito non ricordo dove che che questi fondotinta finivano in poco tempo, che la chiave era tenere una mano leggera e quindi...appoggiavo e premevo appena (appena) il cuscinetto. 
Il risultato era il dover andare avanti e indietro con 5-6 applicazioni leggerissime, impiegando interi minuti e per ottenere un effetto sul viso non del tutto uniforme. 
Da quando ho iniziato ad applicarlo senza paura di urtare la sensibilità dell'applicatore ho iniziato ad apprezzare tutto il prodotto: premo quel tanto che basta da creare una chiazza di fondotinta sul cuscinetto e passo all'applicazione, tamponando e non strisciando. 
Con tre pressioni sulla spugnetta riesco a fare tutto il viso.
Consiglio spassionato: non è bene lesinare ma nemmeno eccedere soprattutto se avete una pelle un po' secca, poiché tende ad evidenziare le zone con questo problema.

Etude House any cushion

Viso al naturale...
(prima o poi capirò come eliminare le macchie dei brufoli passati che continuano a ricordarmi il loro passaggio)

...con il cushion Etude.

Non siamo assolutamente di fronte ad un prodotto full coverage né ad elevata coprenza ma non la definirei nemmeno così leggera: riesce ad uniformare piacevolmente l'incarnato creando un effetto naturale, mitigando qualche piccola imperfezione ma lasciando trasparire quelle più moleste. 

Etude House any cushion w13

* * * * *
Chi cosa dove quando a quanto?
Etude House è un marchio koreano che non si trova in Italia ma è in vendita su Amazon o bbcreamshop.eu (ed anche in Spagna da Primor, se avete in programma un viaggio!).
I prezzi pertanto variano a seconda di dove si acquistano i prodotti.
L'Etude Mineral Any Cushion ha un costo di 18$ sul sito Etude House americano, mentre su bbcreamshop viene 16,85€ (a me è sembrato un prezzo onesto e l'ho acquistato qui).
Una volta esaurito il prodotto è possibile acquistare il singolo refill a 9,99€.
La quantità di prodotto contenuta nel cushion è di 15g, la metà rispetto ad un fondotinta standard in boccetta ma nella media dei cushion.

* * * * *

Io e questo cushion siamo partiti col freno a mano tirato ma ora stiamo procedendo in quarta.
Sarà che ho iniziato a conoscere meglio il prodotto, sarà che in estate la mia pelle è meno arida e più normale, ma mi sta piacendo molto. Una volta capita la giusta quantità, impiego un minuto per applicarlo, senza pennelli né fazzoletti di sorta, soprattutto quando mi trucco fuori casa: il fondotinta c'è, la spugnetta pure, lo specchietto anche, non serve sporcarsi le mani in senso letterale ed è una comodità.
Oltre alla praticità mi sta piacendo tanto ovviamente per l'effetto finale, ma anche per il fattore di protezione 50, che in questa stagione torna ancor più utile che nelle giornate di nebbia in dicembre.
In definitiva non è il mio fondotinta delle grandi occasioni o per chi ha esigenze specifiche a parte la ricerca di un effetto naturale e di una protezione solare, ma lo trovo valido per tutti i giorni o da tenere in borsa per il makeup dell'ultimo minuto!

Avete già provato qualche fondotinta cushion?
Qualche suggerimento?

15 comments:

  1. L'avevo già adocchiato quest'inverno, quando i cushion hanno fatto capolino sul mercato italiano, ma non mi hanno convinto nè quelli italiani (Lancome troppo caro, Kiko era un *meh*) nè quelli asiatici perchè non riesco a capire il colore giusto per me. Però il packaging è fenomenale *_*

    ReplyDelete
    Replies
    1. Ti dico solo che fanno anche edizioni limitate del solo packaging con vari design, anche più belli di questo!

      Delete
  2. io mi son sempre trovata meglio con le bb cream coreane che con quelle occidentali,anche per quanto riguarda il colore dato che ho una pelle chiarissima! è da tanto che vorrei provare una bb cream o un fondotinta in questa formulazione,le vidi per la prima volta tanto tempo fa su youtube in un video di muchelle phan e da allora le bramo xD prima o poi riuscirò a provarne uno! questo ha un prezzo onesto e mi attira,magari però provo la versione per le pelli secche :)

    ReplyDelete
    Replies
    1. Devo ammettere che le due bb cream coreane che ho provato le ho trovate anch'io diverse da quelle occidentali: quest'ultime mi sembrano tuttora una semplice alternativa a normali "tinted moisturizer", uhm. Sarei curiosa pure io di provare la versione moist!:)

      Delete
  3. Che bel prodotto! Non so se sia adatto a me che soffro tanto di lucidità ma l'effetto leggero e i colori chiari mi piacciono da morire. Aspetterò che altre marche in Italia le producano per provarlo. Ottimo post,come sempre!

    ReplyDelete
    Replies
    1. Ti ringrazio molto!
      Per il fattore lucidità ho qualche riserva, però sarebbe più utile sentire una recensione di chi ha una pelle più mista:)

      Delete
  4. colore chiaro e coprenza medio bassa mi tentano non poco! ma cosa sono quei negozi <3

    ReplyDelete
  5. Avevo sentito parlare di questi prodotti ma non avevo letto ancora recensioni a riguardo perchè ho ancora diversi fondi da finire e non volevo crearmi altri desideri cosmetici... Questo sembra interessante, peccato solo per la gamma di colori limitata...

    ReplyDelete
    Replies
    1. Già, purtroppo i marchi coreani tendono ad offrire un range di tonalità molto limitato - o ad ampliarlo quando sbarcano sul mercato internazionale ma non è detto, vedasi appunto Etude. Da un lato posso capirlo, considerando la carnagione del loro cliente medio d'origine e la loro concezione di makeup "sbiancante", dall'altra però è un peccato che un'ampia fetta di persone da noi si ritrovi esclusa - un po' per la nostra concezione di makeup che di sbiancante non ha nulla, un po' per le tonalità oggettivamente chiare.

      Delete
  6. Il prezzo è decisamente più ragionevole di quello di Lancome (a parità di quantità), potrei anche provarlo. Anche se quello di Lancome l'ho usato soprattutto per i ritocchi su trucco già fatto!

    ReplyDelete
    Replies
    1. Buuu! Mi ero decisa ad acquistarlo ma su Bbcreamitalia non c'è più!

      Delete
  7. Adoro l'effetto che ha su di te ma ammetto che al momento per la mia pelle problematica non sarebbe proprio l'ideale. Spero di risolvere tutto il prima possibile in modo da poter finalmente provare questi fantomatici Cushion (che ho adocchiato tempo fa ma non ho avuto modo di provare) :D

    ReplyDelete
    Replies
    1. Nei periodi di pelle non particolarmente esigente non sono davvero male ;)

      Delete