25 August, 2014

Travel makeup bag (when you overpack...)


After like 6 years this summer I went on a vacation. I flew to Sicily to visit a friend who is more like a sister for me and it was one of the best holidays ever. But I bet you are more interested in the beauty stuff I took with me than what I did there, don't you?
I'm one of those people who tends to overpack every-single-time. And so I did this time as well!
So I thought I'd share on here what I took with me and what I shouldn't have taken, what I thought I'd use and what I really used and a couple of tips in case you are going to leave anytime soon (lucky you!).

Dopo tipo 6 anni, quest'estate sono tornata ad andare in vacanza e me ne sono quindi volata in Sicilia da un'amica, che in realtà è più come una sorella per me, ed è stata senza ombra di dubbio una delle vacanze più belle di sempre. Ma scommetto che siete più interessate alla roba biuti che ho portato con me, piuttosto che a cosa ho fatto in terra sicula, no? (Facciamo di sì)
Ebbene, sono una di quelle persone che tende ad esagerare sempre col bagaglio ogni-singola-volta.
E ovviamente l'ho fatto anche questa, di volta!
Per riprendere la routine del blog ho quindi pensato di mettere qua sopra tutto ciò che ho portato con me, ciò che non avrei dovuto portare, cosa pensavo avrei usato e cosa ho effettivamente utilizzato; più un paio di consigli di una banalità disarmante in caso siate prossime ad una qualche partenza (beati voi!).




Skincare and such
I was good on this front and carried with me only the necessary (above).
A shampoo with a lovely scent, my HG (here we are with the big statement) Bumble & Bumble Surf conditioner and the Bumble & Bumble Thickening spray, which is the only styling product that I've been using.
Then, a travel size of the Liz Earle Cleanse & Polish for my face and a slice of Snowcake Lush soap for the body (you know when I wrote I didn't love it? I changed my mind! Sorry little marzipan heaven, I'm a converted now).
A scoop of Clinique Take the day off balm and the liquid version.
Of course I couldn't leave without the Antipodes eye cream and the REN Omega 3 night Serum that I use as the one and only hydrating product in summer nights when the heat knocks me down.
In case I would need more moisture I'd use my favorite all-around cream (Steamcream) that I threw in my luggage as body cream, after sun and face cream too. 
My best advice on this matter is not groundbreaking, but still: fill up those little jars, people!
I found this travel set with three tiny bottles, three little jars, an handy spatula and pre-made labels, all for 7€ at Douglas. They are also ideal if you travel only with your hand baggage - which clearly I didn't, as you'll see in a few moments.

Fin qui, tutto bene. Ho portato via solo il necessario (foto sopra).
Uno shampoo con un buon profumo di lavanda, il mio miglior balsamo, Bumble & Bumble Surf conditioner, e il Bumble & Bumble Thickening spray, che è l'unico prodotto per lo styling che sto usando.
Poi, una travel size del Liz Earle Cleanse & Polish per il viso ed un pezzo del sapone di Lush Biancaneve (presente quando scrissi che non lo apprezzavo? Ho cambiato idea. Totalmente. Scusami, bontà di marzapane, ora sono una tua adepta).

Un cucchiaio del Clinique Take the day off balm e la sua versione bifasica.
Poi certo non sono partita senza il contorno occhi Antipodes e il siero REN Omega 3 night che utilizzo come solo e unico prodotto idratante nelle notti d'estate in cui imperversa un caldo infernale.
Nel caso in cui avessi avuto bisogno di maggior idratazione avrei usato la mia crema tuttofare preferita (ovviamente la Steamcream) che ho lanciato in valigia in quanto crema corpo, doposole ed anche crema viso in casi estremi.
Il mio miglior consiglio sulla faccenda non è di certo d'avanguardia, ma comunque: travasate il travasabile!
Ho trovato questo travel set da Douglas per 7€ che mi ha salvato dal far pesare il bagaglio una ridicola tonnellata: contiene due boccette, tre jar, una comoda spatola ed un foglio di etichette plastificate prestampate. Ideale specialmente per chi viaggia col solo bagaglio a mano - cosa che chiaramente io non ho fatto, come si noterà tra poco.




Moreover, if you plan to go to the beach, a nourishing conditioner or, even better, a multipurpose dry oil could come in handy - as for me, my hair doesn't like too much conditioning and I freaking love how texturized it looks after a few hours at a beach.

In aggiunta, se nei vostri piani c'è anche il mare, un balsamo molto nutriente o, ancor meglio per motivi salva spazio, un olio secco multifunzione, può risultare comodo - per quel che mi riguarda però i miei capelli non amano un nutrimento eccessivo ed io in compenso amo l'effetto ancor più mosso che hanno dopo qualche ora di mare.




This year I wanted to take my perfumes with me and I was about to fall for the hype surrounded the infamous Travalo: the travel size atomizer that you can fill up with your perfume of choice through a valve and the "pump-to-fill" system. It seemed convenient but I wasn't really sure to shell out 12€ for a little container.
Eventually I bought these two standard refillable atomizers at Douglas for 2€ (for the record, Sephora stores the exact same container for three times the price). There aren't valves and you have to adopt the good old method: spraying  the perfume right into the glass vial. Although I was afraid to waste a lot of it, it didn't happen. I sprayed the two scents without efforts and without wasting a drop. Sorry Travalo.

Quest'anno volevo portarmi via alcuni profumi e stavo per cedere alla fama che gira attorno al famoso Travalo: il mini spray da riempire col proprio profumo tramite una valvola ed metodo "pump-to-fill". Sembrava molto comodo ma non ero poi così convinta di scialacquare 12€ per un micro contenitore.
Alla fine ho acquistato questi due mini atomizzatori, trovati da Douglas per 2€ (per la cronaca, Sephora vende la stessa identica confezione al triplo del prezzo). Non ci sono valvole e bisogna utilizzare il caro e vecchio metodo: spruzza il profumo direttamente nella fiala di vetro. E, sebbene temessi che ne avrei sprecati litri, non è successo. Ho spruzzato entrambe le fragranze senza problemi e senza sprecarne una goccia. Scusa, Travalo.



Face Makeup

I packed my makeup based on the plan of the vacation: soaking up the sun on the beach, visiting cities, going to clubs, travelling 5 hours by train when it's 35°C and meet people without scaring them with my "I'm sleeping 4 hours per night" face.
Obviously I took with me a ton of stuff that I ended up not using.
With a hindsight, my "essential" products should have been as follows:

Ho messo in valigia il makeup in base al piano del soggiorno: stare in spiaggia, visitare luoghi, andare in locali la sera, fare 5h di treno con 35°C esterni ed incontrare persone senza spaventarle con la mia faccia da "sto dormendo 4 ore a notte".
Ovviamente (pff, figuriamoci!) ho portato via una carriolata di roba che sono finita col non usare.
Col senno di poi, i miei prodotti "essenziali" sarebbero dovuti essere come segue:



A tinted moisturizer with high SPF and the Real Techniques Buffing brush. My choice was the NARS one (reviewed here) with SPF 30. I like the coverage, I like the finish and for me this is the summer version of a true liquid foundation. However, did I actually use it? No. But if you have room left and you are a foundation lover like I am, a sheer liquid base+SPF would come in handy in your holiday stash, supposing you're going to a warm location where you'll do some public relations, not only relaxing on a beach lounger or doing some walking tours.
Moreover, although my skin hardly ever gets oily, I think a good setting powder is needed on vacation nonetheless (I chose a mini size of the Neve Cosmetics Nude).

Una crema colorata con un alto SPF e il Real Techniques Buffing brush. La mia scelta è ricaduta su quella NARS (review qui) con fattore di protezione 30. Mi piace la coprenza, il finish e per me questa è la versione estiva di un fondotinta liquido vero e proprio. Tuttavia, l'ho usata? No.
Ma se vi avanza spazio e siete amanti delle basi makeup come me, una base liquida leggera+SPF può rivelarsi utile nell'armamentario estivo, supponendo vi stiate recando in un luogo caldo dove vi darete anche alle relazioni pubbliche al di là del mare e delle escursioni, s'intende.
Inoltre, per quanto la mia pelle non si lucidi quasi mai, credo che una buona cipria sia il caso di portarsela dietro al mare (io ho preso una mini size della Nude di Neve Cosmetics).

A mineral foundation and the Sigma F82 brush. I am more than glad I threw this one by Tarte in my bag. This was the base I used everytime I put my makeup on (not that often, for me makeup at the beach is a big no no) and it has been growing on me every day more.
It feels like you have nothing on your skin, really - which is a huge con when it's 40ºC outside - and you can barely see it if you look at your face up close, nontheless it evens out the complexion with a "my skin but better" effect. I've never been a fan of mineral foundation due to my dry skin type, but this one by Tarte is on the track to make me change my mind.

Un fondotinta minerale e il pennello Sigma F82. Sono più che contenta di aver inserito in valigia questo di Tarte. È stata la base che ho utilizzato ogni volta in cui mi sono truccata (non così spesso, per me mare+makeup sono un grande NO) e che ho apprezzato ogni volta di più.
A livello di sensazione è come non avere nulla sul viso, davvero - il che è un grande pro quando fanno 40°C - e a stento notate che vi è sopra qualcosa se vi osservate allo specchio da vicino, eppure uniforma l'incarnato con un piacevole effetto che oltreoceano definirebbero "my skin but better". Non sono mai stata una fan del fondotinta minerale vista la mia tipologia di pelle (secca), ma questo di Tarte è sulla giusta strada per potermi far cambiare idea.


My concealing arsenal: I don't step outside the door without it. Well, not really, but surely I don't wanna go on vacation without it and I'm sure every carrier of underye circles out there will understand me. So the Nars creamy concealer, the Bobbi Brown duo (with a lighter shade and a setting powder), the Neve Cosmetics Sky Corrector brush and Real Tecnniques setting brush came with me.

Il mio arsenale correttivo: non esco di casa senza. Vabè, non esageriamo, ma sicuramente preferisco partire portandomelo dietro e sono certa che ogni portatrice sana di occhiaie là fuori mi capirà. Quindi il Nars creamy concealer, il duo di Bobbi Brown (con una tonalità più chiara ed una cipria fissante), il pennello Sky Corrector di neve e il setting brush di Real Techniques sono venuti via con me.


As for the blush I could have gotten away just with my all time favorite: MAC Pink Cult. Which delivers a (matte and) natural flush of color that can't go wrong with any eye makeup or lipstick. However I decided to travel a bit heavy and took with me Nars Orgasm and Luster as well, in case I felt like to add a bit of a glow (I did, once).

Parlando di blush avrei potuto essere a posto solo col mio preferito di sempre: MAC Pink Cult. Che dona un colorito matte naturale che si abbina praticamente ad ogni rossetto o trucco occhi.
Ho però deciso di rendere il bagaglio un po' più pesante ed ho portato anche Orgasm e Luster di Nars, in caso mi fosse venuta voglia di un finish più shimmer o di qualcosa di più aranciato (è successo, una sola volta).



Nice additions but maybe not necessary

I have no idea why I carried with me the MAC Prep+prime Light Boost since I already had a highlighting concealer (the Bobbi Brown duo in Porcelain). Instead, even though I didn't actually use the Chanel Les Beiges powder and the sample jar of foundation, I would take both with me again.
A sample of a foundation one or two shades darker than usual is definitely something I'd suggest to put in the bag for your beach vacation, in case you get tanned and don't want to ditch the makeup in the evening. For the same reason, a tinted finishing powder could come in handy - that's my favorite trick to adjust the foundation when I get a light tan.

Non ho idea del perché mi sia portata dietro il MAC Prep+prime Light Boost dal momento che avevo già un correttore in un tono illuminante (il duo Bobbi Brown in Porcelain). Invece, anche se non ho realmente sfruttato la polvere Chanel Les Beiges e il sample di fondotinta, tornassi indietro li riporterei via entrambi.
Un campione di fondotinta di una o due tonalità più scuro del solito è decisamente un qualcosa che suggerisco di mettere in borsa per una vacanza al mare, in caso ci si abbronzi e non si voglia accantonare il makeup alla sera. Per la stessa motivazione, una cipria colorata può essere utile - è il mio metodo preferito per aggiustare i fondotinta quando prendo un leggero colorito.



Eye makeup

Oh, eyeshadows, also known as: the stuff I should have left home.
You don't feel like spending hours blending and creating artistic eye looks on holiday after a whole day out and about, trust me.
However, above there is what I consider my theoretical essentials in the eye department.
A black eyeliner is really a must for me and I packed the quick-and-easy-to-use Lancome Artliner: is not the blackest black but it's longlasting like any other so far and it's easy to apply (I managed to trace a good flicked line even on the plane). And a more intense version: the Inglot gel liner n°77, which is as black as an oil slick. A black pencil is another "absolutely!" for me and I chose the one by Nabla*.
Plus another favorite combo of mine: Shu Uemura eyelash curler + Nars volumizing mascara, which not only acts like a waterproof mascara despite it isn't and survives the summer heat, but also does it hold the curl for the whole day.
Ladies and gentlemen, the stuff I actually used ends here.
Eyeshadows used? None. A swipe of mineral foundation on the lid and nothing more.
But, I still consider the other products as part of my basic kit: the Naked Basic is a true staple in my stash while Nabla Madreperla*, Rouge Bunny Rouge Bejewelled Skylark and Delicate Hummingbird are ideal for me as a wash of color for those "playing safe" looks.


Ah, gli ombretti, altresì noti come: ciò che avrei dovuto lasciare a casa.
Non avete così tanta voglia di spendere ore a sfumare e creare look artistici in vacanza dopo un'intera giornata in giro, credetemi.
Comunque, qua sopra ci sono quei prodotti che considero teoricamente base nel reparto makeup occhi.
Un eyeliner nero non può mancare ed ho messo in valigia il facile-e-veloce da usare Lancome Artliner: non è il nero più profondo che ci sia ma la formula è la più duratura che abbia trovato finora ed è inoltre facile da applicare (sono riuscita a metterlo bene pure durante il volo...). E una versione più intensa: l' Inglot gel liner n°77, nero come il petrolio. Una matita nera è un altro mio "ovvio che sì" ed ho scelto quella Nabla*.
In più, un altro abbinamento preferito: Shu Uemura eyelash curler + Nars volumizing mascara, che non solo si comporta da mascara waterproof pur non essendolo e sopravvive alla caldazza estiva, ma riesce a mantenere l'incurvatura anche per tutto il giorno.
Signore e sinori, i prodotti utilizzati terminano qui.
Ombretti adoperati? Nessuno. Una passata di fondotinta minerale anche sulla palpebra e nulla di più.
Però continuo a considerate gli altri prodotti parte del mio "kit" base (che paroloni eh?): la Naked Basic è una presenza costante mentre Madreperla di Nabla*, Rouge Bunny Rouge Bejewelled Skylark e Delicate Hummingbird sono per me ideali come tocco di colore per quei makeup in cui voglio andare sul sicuro e per ogni evenienza.



And what about those brushes, you ask? (Maybe you don't but I tell you anyway - ah, democracy!)
Those are MAC 217 - by the by, everyone should own a 217 - and MAC 239, the Rouge Bunny Rouge Crease 011 (good purchase Ale, good purchase!), Bdellium smudge brush and the Zoeva 312 for cream eyeliner.
Honorable mention to the Too Faced Shadow Insurance primer without which any eye makeup would be pointless.

E quei pennelli, vi chiederete? (Molto probabilmente no ma io ve ne parlo lo stesso - ah, la democrazia!)
Quelli sono il MAC 217 - parentesi, tutte dovremmo possedere un 217 - e il 239 sempre MAC, il Crease 011 di Rouge Bunny Rouge (buon acquisto Ale, buon acquisto!), lo smudge brush di Bdellium e il Zoeva 312 per gli eyeliner in gel.
Menzione d'onore al primer Too Faced Shadow Insurance senza il quale ogni makeup occhi non avrebbe ragion d'esservi.




Overpacking...

I carried with me also the NARS And God Created the Woman palette and other three refills by Nabla, the golden olive Extravirgin*, the shimmer taup-ish Entropy and the matte ivory - Antique White.
Moreover, since a corner of mind thought that no, that wasn't enough, I also added a super shimmer champagne pigment by Illamasqua (Furore). I love using it in simple looks for a night out as a glistering base paired with a thick black line of eyeliner.
Did I actually use some of these? Again, nope.

Ho messo in valigia anche la palette NARS And God Created the Woman e altri tre refill di Nabla, il verde oliva Extravirgin*, il pseudo taupe luminoso Entropy e l'avorio matte - Antique White.
In aggiunta, visto che un angolo remoto nella mia testa deve avermi detto che no, macché, mica era oltremodo sufficiente così, ho aggiunto anche il pigmento Furore di Illamasqua, un color champagne ultra shimmer. Mi piace usarlo per quei makeup semplici per una nottata fuori, abbinato ad una normale linea (spessa) di eyeliner nero.
Ho forse usato qualcuno di questi? Macché.



When you don't pack wisely...
Lipsticks are a well known weakness of mine. I had an hard time deciding which red taking with me, let alone one or two lipsticks only (first world problems, you know).
Eventually I chose Illamasqua Box as the classic red lipstick, simply because I love the hue, the finish and the insane lasting power. After that, a red pencil was needed and my one and only is MAC Cherry which basically goes with every blue based red.
Mulac Marilyn (a new italian indie brand) is a beautiful strawberry red with a highly matte finish that lasts as long as Box.
In case I would feel like wearing fuchsia: MAC Heroine lip pencil, that I usually apply over a coat of Mac Prep+Prime, and Lime Crime Pink Velvet.
MAC Diva because you never know when a vampy burgundy shade could come in handy also in summertime and, speaking of an easy day look, the Pupa 107 and Guerlain L'Extrait Gourmandise which are respectively a lychee color and a rosy coral.
The other Guerlain Rouge G L'Extrait is Orgueil, an incredible deep burgundy red which is the Va Va Voom lipstick for me and certainly it had to come with me.
Finally, as one of those complex shades half fuchsia and half red, I picked Wet n Wild Cherry Picking that, I have to say, it comes with a uber little price but also with a surprisingly quality.


I rossetti sono ormai notoriamente un mio punto debole. Ho impiegato un po' per decidere quale rosso portare via, figuriamoci scegliere solo uno o due rossetti (i grandi problemi di portata mondiale, eh?).
Alla fine ho scelto Illamasqua Box come rosso classico, semplicemente perché ne apprezzo la tonalità, il finish matte e la durata eccelsa. A quel punto mica potevo lasciare a casa una matita rossa, no? E qui subentra la Cherry di MAC che sta praticamente con ogni rosso in base blu.
Marilyn di Mulac
è un bellissimo tono rosso fragola con un finish altamente matte ed una durata come Box.
In caso mi fosse venuta voglia di indossare del fucsia, la soluzione sarebbe stata la matita MAC Heroine, che solitamente applico sopra uno strato di Prep+Prime sempre di Mac, e la tinta Lime Crime Pink Velvet.
Poi MAC Diva perché non si sa mai quando un bordeaux si possa rivelare utile anche in estate e, parlando invece di tonalità semplici da giorno, il Pupa 107 e Guerlain L'Extrait Gourmandise, che sono rispettivamente un color litchi e un corallo rosato.
L'altro Guerlain Rouge G L'Extrait è Orgueil, un rosso borgogna meraviglioso che è il mio rossetto "ad effetto" e certamente doveva venire in vacanza con me.
Infine, in quanto rappresentante di quei toni complessi metà fucsia e metà rosso, ho scelto Cherry Picking di Wet n Wild che, devo proprio dirlo, ha un prezzo basso ma una qualità discretamente alta.


Oh and of course I didn't leave without my trusty Sephora lip brush which apparently is discontinued now *gives the 'Munch's The Scream' face*. I think I need a truck full of it. Or at least one backup.
(in the picture above there is what I actually should have put in my luggage to travel lighter)
(okay, yet again, maybe Diva wasn't that essential)

Ah beh, non potevo imbarcarmi senza il mio fidato pennello labbra di Sephora che parrebbe essere ora fuori produzione *espressione da Urlo di Munch*. Credo me ne serva un treno pieno. O quantomeno uno di scorta.
(nell'immagine qui sopra v'è ciò che avrei dovuto mettere in valigia per viaggiare più leggera)
(no vabè, forse neppure Diva era così indispensabile ora che ci penso)


L-R: Illamasqua Box, Wet n Wild Cherry Picking, MAC Diva, Pupa 107, Mulac Marilyn

And if you're leaving for a vacation at the beach, don't forget the sunscreen, for god's sake!
And don't do like me and forget to reapply it after taking a swim - I got burnt on my arm (don't ask).
You can't see it in these picture because I bought it in Sicily as I didn't find a travel friendly size here and then I left it at my friend's place (however, I got the Anthelios 30SPF by La Roche Posay - recommended to me by Soffice Lavanda and in turn I recommend it to you).

E se state partendo per una vacanza al mare, ricordatevi la protezione solare, perlamordiddio!
E non fate come me che ho scordato di riapplicarla dopo il bagno in mare - e mi sono scottata un braccio (sorvoliamo). Non v'è traccia della protezione nelle foto perché l'ho acquistata direttamente in Sicilia, visto che non trovavo una confezione in formato viaggio e l'ho poi lasciata alla mia amica (comunque, ho preso la Anthelios 30SPF di La Roche Posay - consigliatami da Soffice Lavanda e che anch'io vi consiglio a mia volta).


* * *

That was the beauty corner in my luggage and if you arrived here without falling asleep you'd deserve a honorable mention. More honorable than the previous one given to the Shadow Insurance, of course.

Don't make me feel alone, I know there are many other women with the "overpacking syndrome" out there, stand up and be counted! *wink*
x


Questo era l'angolo biuti nella mia valigia e se siete arrivate a leggere fino qui senza crollare addormentate, meritereste una menzione d'onore. Più d'onore di quella precedente data alla Shadow Insurance, s'intende.

Orsù, non fatemi sentire sola perché so che là fuori ci sono altre donne con la sindrome del "metto in valigia quintalate di cose inutili al grido di Non Si Sa Mai"!



11 comments:

  1. Sto ridendo un sacco perchè siamo spiriti affini al 100% e la tua makeup bag mi fa vergognare meno della mia XD Qua la mano ;)
    Tutto Bea approved (e chissenefrega risposero tutti in coro, ma vabbè). Potrebbe essere tranquillamente la mia makeup bag, con 300 rossetti ammucchiati sul fondo, il mio amato Luster che è tornato in cima ai miei preferiti per il modo delizioso in cui si armonizza con il bronzer senza però fare subito 'guancia marrone', il fondo di tarte che amo quasi quanto quello di Laura Mercier e i miei pennelli top. Ovviemente nella mia ci sarebbero un milione di pennelli in più, ma solo perchè faccio fatica a partire sapendo che i miei bambini sono a casa da soli XD

    ReplyDelete
  2. Io mi sono dimenticata di riapplicare il solare sulle caviglie. Risultato: ho l'abbronzatura dei muratori al contrario! Fino alla cavilia rosso/marroncino, e sopra leggermente dorato. Il dermatologo ha riso per alcuni minuti, prima di darmi una buona pomata (si, perchè poi il lacci dei sandali hanno vistosamente peggiorato il tutto). Per il resto: come si fa a lasciare a casa qualcosa? Come?

    ReplyDelete
  3. Quando viaggio ho troppa paura di perdere i miei preziosi gingilli quindi tendo a portarmi meno roba e fino ad ora mi è sempre andata bene, non ho mai sentito la mancanza di qualcosa che era rimasta a casa :D
    Ora scusa ma devo tornare a leggere del creamy concealer di NARS, ne parli sempre con cotanto entusiasmo T_T

    ReplyDelete
  4. Penso onestamente che tu sia una delle migliori blogger italiane, senza scherzi. ♥

    PS: che carine le gif! :)

    ReplyDelete
  5. Io mi porto dietro quintali di roba ogni volta quindi ti capisco :°)
    Quest'anno niente viaggi per me ma l'anno scorso sono stata capace di portar via praticamente TUTTI i miei pennelli viso,una ventina circa,roba che dovrei vergognarmene per il resto della vita, un quintale di rossetti e zero crema viso. Sono stata costretta quindi a vagare come un'anima in pena alla ricerca di un valido sostituto mentre la mia faccia cadeva a pezzi,evviva! Ai tempi la mia pelle tollerava solo la crema alle ceramidi di Fitocose che è praticamente impossibile da reperire se non online, è stato tragico :°D


    (ma quanto sono carine le foto?!)

    ReplyDelete
  6. Ho imparato a mettere in valigia il minimo indispensabile dall'anno scorso che sono stata 10 giorni in Spagna con solo il bagaglio a mano! Il mio kit consiste nella Naked Flushed, un correttore, matita per sopracciglia, mascara, lip gloss, matita nera (la Bombay Black di Nabla ormai è la mia preferita), solo un ombretto - il mio preferito di tutti i tempi - che è Twinks di Mac e un rossetto rosso per la sera che nel mio caso è il Ruby Woo con abbinata la matita Cherry. Per i pennelli solo il kabuki e ovviamente il 217. Quest'anno però ho scelto di andare in montagna con temperature non proprio estive, anche avendo la pelle grassa la polvere sul viso come base non è stata una scelta felice e non avevo con me il mio fidato Mac Face and Body, così ho lì per lì ho comprato la Natural Creamy della Benecos e sono rimasta piacevolmente sorpresa dalla coprenza (è definita semplicemente una crema colorata) e dalla durata quasi fosse un prodotto waterproof, su perfetto tutto il giorno! Ho il Mac Prep+Prime anche io, ma in estate è impossibile utilizzarlo ché non mi dura nulla e boh, è strano, forse l'unico prodotto Mac che ho e che non mi ha lasciato più che soddisfatta e non ricomprerei.

    ReplyDelete
  7. Io sono una di quelle che usa sempre la scusa "non si sa mai", mi porto spesso tantissimi prodotti che potrei spesso lasciare tranquillamente a casa, di cui non mi sarei minimamente accorta della mancanza :°D

    ReplyDelete
  8. Anche io ho portato Diva, è figo sempre <3
    Io col tempo sono diventata più spartana coi beauty, però qualcosa non utile entra sempre XD

    ReplyDelete
  9. Guardo quei cose per il profumo con occhio interessato...
    Io stavolta ho portato proprio poco e mentre da una parte ero sicuramente fiera di me, dall'altra ogni tanto mi mancava la scelta. La fortuna era solo essere in casa di una persona con roba da rubar... ehm , prendere in prestito per sopperire alle mancanze.

    ReplyDelete
  10. Per il beauty e la skin care sei stata bravissima, hai portato l'essenziale dai. Interessanti gli atomizzatori perché anche io ho sempre girato attorno al Travalo ma 12 € per un coso porta profumo mi sembrano troppi. Hai poratato tantissimi prodotti makeup, sei la migliore...ma tanto portiamo sempre più del necessario, è nel DNA femminile

    ReplyDelete
  11. io mi limito tantissimo quando vado in vacanza perchè tanto SO che negli occhi applico sempre un make up molto semplice....
    però quanta bella robima ^_^ anche io quest'estate ho usato pochissimi ombretti!

    Quel fondotinta TARTE mi sta chiamando lo so!

    ReplyDelete