28 November, 2013

Makeup Delight for Neve Cosmetics palette: swatches, prime impressioni, comparazioni

International readers: I'm gonna write this post in italian first and I'll translate it in english as soon as I can. Today I'm talking about a limited edition palette that's all the rage among the italian beauty community and I want to be sure to upload this post before the palette is sold out. Meanwhile, in case you're interested in the swatches only and fall in love with the shades of this italian brand, you can buy the palette from Cutecosmetics.co.uk.


Con una velocità sorprendente, in soli 2 giorni ho ordinato e ricevuto il mio ordine Neve con la palette creata da Giuliana di Makeup Delight, la quale non credo abbia bisogno di troppe presentazioni ma nel qual caso questo è il suo canale Youtube. La palette è in edizione limitata e pertanto non mi è possibile prendere tutto il tempo necessario per farne una review - il post arriverebbe sicuramente a palette già esaurita - e quindi questo sarà un post di primissime impressioni, prendetele quindi con le dovute pinze perché non ho ancora avuto modo di provare tutto come si deve.



A caldo, appena l'ho aperta mi sono autotirata una pacca sulla spalla per l'acquisto ("Brava Ale, hai sperperato bene il danaro stavolta"): è molto più bella dal vivo di quanto non appaia nelle immagini promozionali e per me ed i miei bisogni, confermo, è una palette che ha una sua completezza e i cui colori possono essere abbinati più facilmente tra loro di quanto non sembri. Certo ha bisogno di essere appoggiata da altri ombretti (penso alla Naked Basics, nel mio caso) ma non trovo che i colori siano stati cacciati dentro eccessivamente a caso e slegati. Anzi, forse personalmente preferisco una palette colorata come questa che contenga un po' di tutto e non solo una gamma cromatica e che preveda qualche colore più "neutrale" (penso ai marroni o al grigio) da combinare: un membro tesserato del club dei marroni come la sottoscritta, che non è solita usare colori sgargianti, apprezza tale cosa. Forse l'apprezzerà un po' meno chi usa abitualmente molti colori o sfrutta palette come la Intensissimi di Neve o chi predilige colori freddi, visto che questa palette è spiccatamente calda - fatta eccezione per Casa Delight e It's a Boy.

Concept
A me il concept personale di Giuliana dietro la palette è piaciuto molto. Il video di presentazione è questo: ogni colore rappresenta sostanzialmente un evento, un luogo importante, un simbolo che fa parte della sua vita - che è la base da cui sarei partita anch'io avendo, per assurdo, la possibilità di comporre una palette.

Impressioni
Non avevo ancora provato degli ombretti in cialda di Neve ma qualitativamente parlando sono rimasta colpita. La costante della palette è la pigmentazione, che sfreccia alle stelle per toni più satinati come Tacco 12, Jet Lag, Trinacria ed anche Pacifico. La texture è abbastanza setosa: con certi pennelli si solleva un po' di polvere nelle cialde ma l'effetto applicato non è affatto polveroso e la texture è semplice da lavorare.


S-D: Tacco 12, Pacifico, Casa Delight, Texas, Biker Chic.
Jet Lag, It's a boy!, Trinacria, Route 66, Monterey
.


Swatches!
(no primer)
S-D: Tacco 12, Pacifico, Casa Delight, Texas, Biker Chic

Swatches!
(Too Faced Shadow Insurance primer)
S-D: Tacco 12, Pacifico, Casa Delight, Texas, Biker Chic

"Tacco 12 marrone freddo con satinatura rosso bordeaux. Lipsafe e Vegan".
Tacco 12 è tra i miei preferiti di tutta la palette. Ma non è freddo, per nulla. È un marrone molto caldo con una leggera sfumatura bordeaux. È estremamente pigmentato e non cambia particolarmente la resa con l'uso del primer o meno.

"Pacifico duochrome grigio scuro trasparente con perlescenza verde mare e riflessi verde chiaro. Lipsafe e Vegan.".
Ecco, nel mio neurone un cosiddetto duochrome è un po' diverso (presente Club di MAC?) ma Pacifico resta un altro tra i miei preferiti. Un verde satinato con riflessi verde chiaro su una base scura. È discretamente shimmer ma bellissimo e lo vedo bene soprattutto su una base nera ed utilizzato bagnato.

"Casa Delight lilla acceso intenso dal finish vellutato. Vegan".
Se mi aveste chiesto mesi fa se avrei mai indossato un colore simile, probabilmente vi avrei risposto di no. E invece. Casa Delight è un viola freddo acceso ma con un pizzico di rosso all'interno: è uno di quei colori che la macchina fotografica fa sempre fatica a cogliere veritiero ed anche la mia non c'è riuscita. Presente gli swatches qua sopra dove sembra quasi blu? Ecco, non è così. Il colore reale di Casa Delight è quello che vedete nel makeup realizzato più sotto e quello che si nota nel look di Giuliana nella cartolina di presentazione, applicato sulla palpebra inferiore. Fidatevi di come appare nei due look più che negli swatch.
Ha un finish semi opaco e necessita di un primer per rendere al meglio. Se lo applicate bagnato lo migliorate ancor di più.

"Texas marrone paprika caldo satinato. Lipsafe e Vegan".
Un altro marrone nella palette ma ben diverso da Tacco 12. Sempre caldo anche questo ma meno appariscente del primo, vuoi anche per il finish che è molto meno satinato e privo di riflessi.

"Biker Chic grigio asfalto dal finish opaco. Lipsafe e Vegan".
Non ero entusiasmata da questo colore all'inizio, ma questo prima che lo provassi. È una sfumatura di grigio bilanciata (nulla a che vedere con Gunmetal di Urban Decay, se avete la Naked1) che su di me tira fuori anche una leggera punta taupe ed è un buon colore per la piega dell'occhio o per sfumare alcuni ombretti della palette. Finish opaco, pigmentazione buona ma modulabile.



Swatches!
(no primer)
S-D: Jet Lag, It's a boy!, Trinacria, Route 66, Monterey

Swatches!
(Too Faced Shadow Insurance primer)
S-D: Jet Lag, It's a boy!, Trinacria, Route 66, Monterey

"Jet Lag rosa scuro aranciato con riflessi fucsia, finish satinato. Lipsafe e Vegan".
Jet Lag è un colore difficile da descrivere ma le parole di Neve calzano, anche se di riflessi fucsia non mi sembra di averne colti ma dovrei provarlo anche bagnato per esserne certa al 100%.
È pigmentatissimo ma si sfuma facilmente, ha un finish estremamente satinato quasi metallico e Giuliana ha affermato di averlo pensato anche come blush.

"It's a Boy! blu cobalto intenso dal finish satinato. Vegan".
Nulla da aggiungere alla descrizione ufficiale sul colore. Ha un finish satinato e dà il suo meglio sopra un primer - e usato bagnato. Pigmentazione molto buona.

"Trinacria arancione intenso dal finish satinato. Lipsafe e Vegan".
Anche Trinacria è molto satinato ed è un'altra tonalità che vedo sfruttabile come blush e non solo come ombretto, per quanto molto calda. Pigmentazione altissima ma che non ne compromette la sfumabilità.

"Route 66 beige sabbia chiaro rosato dal finish shimmer. Lipsafe e Vegan".
Questo è il più sheer di tutti e presumo sia stato pensato per essere tale, quindi non gliene faccio un punto a sfavore. La base è molto chiara, sheer nella pigmentazione e con shimmer sparsi. Giuliana suggerisce di usarlo come illuminante ma personalmente non lo vedo bene a tale scopo: mi piacciono gli illuminanti totalmente privi di shimmer visibili e che depositano solo un effetto luce omogeneo. Resta comunque un ombretto carino da usare su tutta la palpebra per un trucco "nudo" ma con quel quid in più.

"Monterey verde muschio medio dal finish opaco. Vegan". 
Ancora non sono convinta di questo colore e devo capire come sfruttarlo. Un verde muschio dallo stesso finish semi opaco di Biker Chic ed una pigmentazione discreta.


Comparazioni!
S-D: Rouge Bunny Rouge Bejewelled Skylark, Tacco 12
Ho poi capito perché Tacco 12 lo trovavo così bello. Assomiglia un po' a quello splendido ombretto di Rouge Bunny Rouge che è Bejewelled Skylark. Tacco 12 ha forse dei riflessi più luminosi ed è meno intenso ma stiamo pur sempre parlando di un ombretto da 24 euro sonanti contro una cialda a meno 3€ e non ci si può lamentare direi. Se quella in foto non fosse una singola passata di Bejewelled (no primer) e non fosse tanto eccelso, mi lamenterei di quest'ultimo ;)

S-D: Urban Decay Sin, Route 66, Urban Decay Virgin, Urban Decay Sidecar
Route 66 non è simile a nessun ombretto 'illuminante' tra quelli in mio possesso. Sia per gli shimmer che sono in minor quantità rispetto a quelli di Sidecar ed anche meno amalgamati alla base, sia per la tonalità color sabbia.


Trinacria as blush
Non lasciatevi spaventare dal finish perché Trinacria tanto rasenta il metallico usato come ombretto, quanto muta in un finish leggermente satinato una volta sfumato ed applicato come blush.
La cialda, come detto, ha una pigmentazione molto alta quindi se siete chiare di carnagione come la sottoscritta è sufficiente appoggiare appena il pennello.

Jet Lag come blush
Jet Lag è il tono da blush suggerito da Giuliana. Vale lo stesso discorso di Trinacria: finish ancor più satinato e quasi metallico in questo caso ma che non vi farà risplendere la guancia come una palla da discoteca. Anzi, una volta sfumato assume un finish satinato e molto portabile. Nessuno shimmer in vista, solo un tono che scalda il viso con un effetto "salute". La pigmentazione è molto alta e basta anche in questo caso poco prodotto.

Bourjois Healthy Mix n°51
Paul & Joe Sheer Lipstick First Kiss n°105
Jet Lag eyeshadow as blush
Vorrei aver più tempo un po' per provare ogni singola cialda più nel dettaglio e con più calma, un po' per poter ricreare vari makeup e magari postarveli in un momento di intenso sadismo (barra masochismo forse), ma il fatto che sia una palette che sembra spopolare e che sia un'edizione limitata mi ha fatta correre alla velocità della luce. In caso rimanesse in stock ancora per molto, vedrò di aggiornare il post con altri look o altre impressioni, qualora queste cambiassero.
Nel frattempo questo è il makeup che ho fotografato e che vi mostro per farvi capire che se sono riuscita io a non sembrare un panda sotto acidi, potete farcela sicuramente anche voi.
(sì sì è lungi dall'essere perfetto ma non sono una mecapp artist e sono pur sempre un membro del club marronazzi, siate clementi).
(sì sì n°2, ho spudoratamente copiato il look promozionale di Giuliana, e col senno di poi aggiungerei una linea di eyeliner ed un punto luce nell'angolo interno).
Update: per rispondere anche qui a chi se lo stesse chiedendo, a me il blu e il viola non hanno macchiato la palpebra, ma considerate che ho usato un primer.

Biker Chic nella piega
It's a boy! sulla palpebra
Casa Delight sulla palpebra inferiore
(applicati sopra il primer Too Faced. It's a boy! e Casa Delight
applicati prima asciutti e poi bagnati per aumentarne la resa)


 Cosa, dove, quando, a quanto?
La Makeup Delight palette è un'edizione limitata acquistabile su Neve Cosmetics o dai rivenditori, non saranno quindi disponibile le singole cialde.
Ogni cialda è di 36mm e contiene 3g di prodotto (il doppio di un refill Mac). Tutti gli ombretti sono inoltre vegani e, com'è consuetudine di Neve, sono naturali e non contengono siliconi, parabeni o petrolati.
Il prezzo è di 33,80€ ma è attualmente in promozione a 29,90€, che facendo un rapido conto equivale a 3€ a cialda ma pure meno considerando la palette (che da vuota sul sito costa 7,50€).


Il trucco col primer mi è durato fino a sera senza infilarsi in pieghe anche se i colori dopo poche ore non erano più brillanti, ma non mi aspetto la stessa prestazione di un ombretto con le cosiddette "schifezze". Considerando il prezzo di una cialda, la pigmentazione e la sfumabilità generale, sono ombretti con un rapporto qualità/prezzo davvero elevato e che così a caldo, su due piedi, mi sentirei di consigliare.



22 comments:

  1. il makeup che giuliana ha fatto mi piaceva da morire, e tu hai fatto benissimo a ispirarti a lei perché ti è riuscito veramente bene! io lo vedo benissimo anche senza eyeliner, proprio così com'è!

    quanto vorrei questa palette, mi piace troppo, dai marroni che sono tutt'altro che banali ai colori più particolari come trinacria.. però proprio non posso, e odio neve quando fa le sue edizioni limitate!

    ReplyDelete
  2. Brava brava brava! Sei stata dettagliatissima nonostante il poco tempo a disposizione!
    Anche a me è piaciuta molto la palette, Tacco 12 è il mio preferito ma mi hai dato un sacco di idee *_*
    Non so neanche se fare un post pure io, il tuo mi è piaciuto troppo!

    ReplyDelete
  3. Sono contenta di non averla presa anche se i colori sono mooolto belli, specialmente alcuni.
    Il trucco ti sta davvero benissimo, bello davvero!

    ReplyDelete
  4. ahah che strano vederti con questi colori! Dajeeeeee! :D :D comunque a me personalmente non piace ma jet lag è proprio bello *.* e il packaging è meraviglioso!

    ReplyDelete
  5. Allora, io l'ho ricevuta inaspettatamente in regalo ma non pensavo di comprarla. L'istinto è stato di sbarazzarmi di qualche cialda, lo ammetto, alcune di primo acchito non sono propriamente nelle mie corde, ma la sto studiando e mi piace un pochino di più ogni volta che ci gioco. Sono rimasta folgorata da Biker Chic, e io non faccio parte dei club dei marronazzi &co :D Mi aspettavo qualcosa in più da Casa Delight invece, ma lo trovo meno "performante" di quanto sembrasse. Mi allarmava l'idea di usare Jet Lag e Trinacria come blush ma proverò, l'effetto pare molto delicato ;)
    Comunque concordo sul fatto che sia una palette fondamentalmente calda a parte quei 2!

    ReplyDelete
  6. Pacifico e Biker chic non mi sembrano caldi dagli swatches, che mi perdo? o_O
    invece mi perplime il consiglio di bagnare alcuni colori che dici essere ben pigmentati, ergo chiedo... perché? gusto personale?

    Jet lag a guardarlo non l'avrei mai usato come fard credo XD

    ReplyDelete
  7. Cavoli jet lag è bellissimo come blush °_° e pensare che non gl'avrei dato mezzo soldo di fiducia >_<

    ReplyDelete
  8. Per me è troppo calda, ma quando vedo i 2 colori che hai usato per il tuo look ispirato a quello di Giuliana vado in crisi mistica... bellissimi!

    ReplyDelete
  9. Ciao bellissima palette *-*

    Volevo farti sapere che abbiamo inventato un nuovo Beauty Tag, tipo la #paciugopedia ! :-) Se ti va di partecipare avvertici, qui troverai maggiori informazioni a riguardo: http://biomineralblog.blogspot.it/2013/11/...keup-chain.html ♥ :-)

    ReplyDelete
  10. @Chiara | GoldenVi0letcocordo e aggiungo che ora capisco perchè Tacco12 mi attira tanto ç_ç

    ReplyDelete
  11. @Emanuela
    È piaciuto molto anche a me ed è stato ciò che ha dato il colpo di grazia e mi ha convinta del tutto all'acquisto, per quanto poco sensato possa sembrare.
    Peccato sì sia un'edizione limitata...

    @Ere Kanezawa
    Ma grazie! ^^
    Ere fallo anche tu il post! Un'opinione in più fa comodo!

    @Skinki
    Ti ringrazio! ^^

    ReplyDelete
  12. Io lo sapevo che non dovevo leggere questa preview, lo sapevo, ero fermamente convinta di non volerla sta palette ed invece adesso mi prude la cosa opposta...
    Oggettivamente sono sempre stata attratta dal blu, dal viola e da pacifico, però gli altri mi parevano cose che già avevo, ora però li vedo meglio e vedo che ci sono anche due ombretti che posso usare come blush, e lo confesso, sto vacillando.
    Sono una blogger dal cuore debole, lo so T.T
    Ottimo post e ottimo lavoro come sempre, e le foto del trucco (come il trucco stesso!), se mi permetti, sono meravigliose!
    Baciiii

    ReplyDelete
  13. @Angie_Pinkmeup
    Non l'ho citato ma il packaging è molto carino anche secondo me - e stranamente i colori sono fedeli; ha un bel punto di turchese! :)

    @Lady V
    Forse sarà per la disposizione, ma secondo me merita più di quello che sembra a primo acchitto.
    Sì Casa Delight necessita sicuro del primer per rendere bene...

    @Misato-san
    Oddio, non li vedo neanche freddi ma bilanciati ^^
    Il consiglio è più una preferenza mia perché se si parla di toni decisi, mi piace che siano decisi il più possibile anche come resa - e perché volevo ricreare l'effetto strong del makeup promozionale XD
    L'unico come dicevo nel post è Casa Delight, che è sì pigmentato e non si può dire che non scriva, ma per rendere e risultare più intenso necessita di un primer - ed io lo preferisco pure bagnato.
    Pacifico invece lo vedo bene bagnato non perché gli serva una mano ma per enfatizzare i riflessi *_*
    (Jet Lag neanch'io se non l'avessi letto da Giuliana!)

    ReplyDelete
  14. @Chiara | GoldenVi0let
    Vero? Temevo anch'io fosse troppo metallico e invece...!

    @Ilaria Oggioni
    Non pensavo l'avrei mai detto, o forse sì ma in linea del tutto teorica e non su di me ma...hanno un punto di blu e di viola davvero belli e che si sposano bene assieme, IMO!

    @Diana Stefania
    Grazie dell'avviso!

    @abadgirlovesilence
    Non volevo infierire con RBR, loggiuro!

    ReplyDelete
  15. @A.G. - Whatsinmybag
    Chiedo scusa!! :D
    Fatti bene i calcoli e se non hai nulla di simile e o troppo simile, se puoi spendere, se pensi di usarla...te la consiglio ;)
    (e ti ringrazio!!)

    ReplyDelete
  16. Sei bravissima... non commento i prodotti perchè aspetto di provarli, ma la palette in generale mi piace, sono decisamente amante dei colori caldi... marronazzi foreverandever ^_^

    ReplyDelete
  17. Be' io in prima battuta non ne sono stata molto entusiasta, anche se immaginavo che Giuliana se ne venisse fuori con qualcosa del genere. Non è comunque una palette per me, perchè quei colori accesi non li indosserei mai, ma davvero mai, anche se a vederli swatchati sono bellissimi, e pure nel tuo makeup stanno divinamente. Ma su di me ci vedo solo (e al massimo) i marroni, che posso farci?! Però ci sono anche colori interessanti come Tacco 12 e Jet Lag, che in realtà porterei moltissimo, ma per un paio di ombretti non vale la pena acquistare un'intera palette. Comunque a me piace molto come hai riprodotto il look di Giuliana e secondo me la linea di eyeliner non era assolutamente necessaria, anzi (sarà che se posso non mettercela, la evito come la peste).

    ReplyDelete
  18. Devo dire che la palette in sè mi dice poco. Se la vedessi dal vivo gli unici colori che forse swatcherei per curiosità sono Route 66 e Monterey, ma in generale non mi viene da dire 'si! pasticciamo!'.
    Detto questo, non ho neanche capito bene tutta la faccenda della disposizione casuale che ha fatto infervorare tutti (tra l'altro, non possedendo ombretti neve non posso dirlo con sicurezza, ma non si possono mica tirare fuori e riordinare a piacere? ^^). Per dire, le mie palette MAC con i colori naturali sono in ordine cromatico per comodità, perchè è più facile trovare il colore giusto per ogni persona, ma le mie palette INGLOT sono tutte casuali, perchè mi ispirano molto di più ad usare i colori e mischiarli :)
    E per il look, se vuoi i miei 2 cents: la linea di eyeliner non la metterei sulla palpebra ma sulla rima superiore, perchè con i colori così accesi vedere il color carne vicino alle ciglia stona un po'; e per lo stesso motivo dovresti applicare l'ombretto ancora più vicino alle ciglia, perchè si vedono ancora degli spazi di pelle nuda. Le ciglia andrebbero piegate per bene e ci vorrebbe più mascara per bilanciare, perchè uno sfondo medoi o scuro fa sembrare di suo le ciglia più 'inisgnificanti' e vanno evidenziate. E metterei un pizzico di Vanilla nell'angolo interno, non tanto per il punto luce ma per facilitare il gradiente ^__^ Makeup artist mood off! XD Non sono un'amante del blu sugli occhi castani, ma quel viola ti sta benissimo. Deve entrare in routine ;)

    ReplyDelete
  19. Questa palette l'avrei presa solo per Jet Lag e per Tacco 12. Fortunatamente ho Bejewelled Skylark che è un po' meglio (grazie per il confronto!!!).

    Dovresti usare un po' più spesso i colori, il make up che hai fatto ti sta benissimo!

    ReplyDelete
  20. Sbaglio o è la prima volta che vedo un trucco occhi colorato in questa sede? se sbaglio linkami subito tutto quello che mi son persa! Trinacria come blush mi ricorda tanto Taj Mahal così a colpo d'occhio!!

    ReplyDelete
  21. @Beatrice - Strawberry Makeup bag Ma questi consigli dettagliati per migliorare i trucchi li voglio anche ioooo U.U

    ReplyDelete
  22. L'ho presa anche io e dovo dire che è effettivamente ancora più bella di quello che sembra guardando le foto in giro sul web

    ReplyDelete