11 August, 2013

Tips and tricks: how to fake tan for (afraid) beginners


It's not that I'm the best expert in fake tan, on the contrary I took the fake tanning plunge only a year ago and I don't even use tanning lotions all year round. So if you've achieved the PRO status I'm afraid you won't find this post particularly illuminanting. On the other hand, I know there are many ladies out there who haven't ventured in this land yet because are afraid to wake up the morning after looking like a taller version of an oompa-loompa or like Snooki in one of her worst days.
I used to think the same before entering in the 'tan section' of beauty shops a year ago and I too pictured in my mind all those terrible orange faces and streaked legs from the 90s. But let me tell you that the beauty industry has improved and perfected tanning products and that with the right steps now you can easily achieve an even and natural looking (fake) tan.
From a semi beginner to other beginners: these are the tricks I've learned so far.

Non è che io sia la più grande esperta di autoabbronzanti, anzi mi sono buttata in questa faccenda un anno fa e non uso neppure i prodotti abbronzanti durante tutto l'anno. Quindi se voi avete già raggiunto lo stato di PRO, temo che questo post non vi risulterà particolarmente illuminante. Ma dall'altro lato so che ci sono un sacco di persone che non si sono ancora avventurate per questa strada perché temono di svegliarsi il giorno dopo assomigliando ad una versione più alta di un oompa-loompa o a Snooki in uno dei suoi giorni peggiori.
Anch'io la pensavo allo stesso modo, prima di addentrarmi nella 'sezione abbronzatura' dei negozi un anno fa ed anch'io già mi raffiguravo mentalmente tutti quei temibili visi color carota e gambe a macchie degli anni 90. Ma fatemi dire che l'industria cosmetica ha fatto passi da gigante ed ha migliorato moltissimo i prodotti autoabbronzanti ed ora con i giusti passaggi si riesce ad ottenere facilmente un'abbronzatura (finta) omogenea e dall'aspetto naturale.
Da una semi-principiante ad altre principianti: questi sono i passaggi ed i trucchi che ho imparato finora.


Prep the skin
My first experience with a daily tanning lotion wasn't idyllic. It happened 5-6 years ago and I found myself with streaked legs in less than a week: the tanned skin layer was on the yellow-ish side and, what's even worse, was so thin that went away just by gently scratching it. No bueno.
In hindsight, the product I used wasn't good quality, but part of the fault was even mine.
Now I learned that prepping is key for an optimal result.
I scrub my whole body for 2 days in a row before applying any tanning product. Also, I keep my skin well hydrated using a moisturizer religiously every day. 
However, I do not scrub nor do I apply a body cream right before fake tan application because both products might have oils that could create a sort of film, which might act as barrier preventing your fake tan from properly adhering to the skin (therefore the chance to develop uneven color increases).
Not every moisturizer and scrub does so but I prefer playing safe and doing all these steps a day or (many) hours before the actual tanning phase.
Tip: wax or shave after scrubbing but at least a day before fake tan - especially if waxing is your method of choice, give the pores the time to shrink so the tan won't emphasize them settling into them.

La mia prima esperienza con una di quelle lozioni che abbronzano gradualmente non è stata esattamente idilliaca. È accaduto 5-6 anni fa e mi ero ritrovata con le gambe a chiazze in meno di una settimana: lo strato di pelle abbronzata virava al giallo ma, che forse era addirittura peggio, era talmente sottile che se ne andava via grattando leggermente la pelle. No bueno.
Col senno di poi il prodotto usato non era di qualità, ma parte della colpa è stata anche mia.
Ora ho imparato che preparare la pelle è parte della chiave d'accesso ad un risultato ottimale.
Faccio uno scrub su tutto il corpo possibilmente per 2 giorni di fila prima di applicare qualunque prodotto abbronzante e cerco di mantenere la pelle ben idratata utilizzando religiosamente una crema ogni giorno.
Però non uso né scrub né creme subito prima di applicare l'autoabbronzante perché entrambi i prodotti potrebbero contenere oli che possono creare una sorta di film che rischia di agire come una barriera, impedento all'autoabbronzante di aderire perfettamente alla pelle (quindi la possibilità che si sviluppi un colore non uniforme aumenta).
Non tutte le creme e gli scrub si comportano così ma preferisco andare sul sicuro e fare tutti questi passaggi un giorno o (molte) ore prima della vera e propria fase abbronzante.
Tip: argomento scabroso, depilazione. Fatelo dopo lo scrub ma almeno un giorno prima dell'autoabbronzante, soprattutto se il metodo che utilizzate è quello della ceretta - date ai pori e al follicolo tutto il tempo di riprendersi ed anche restringersi, così l'abbronzatura non li enfatizzerà inviladovisi.




Mousse, lotion, gradual tanning, too much stuff to choose from?
There are many types of fake tanning products and it's just a matter of personal taste really.
As for me, I prefer the mousse ones with color guide and they are indeed the ones I suggest you to begin with if you're new to the all thing since they're really newbie-proof (if I managed to achieve a great tan more than ones with them, then everyone can do it).
I like them best because of the lightweight texture and the extremely useful color guide: in other words, you easily see where you're applying the mousse, in order to drastically increase the chance to develop a streak free tan.
(don't get me started with all the areas I missed when I used products with no color guide, aehm...)
Lotions, on the other hand, are usually more moisturizing than a mousse, while as for sprays I've been told they are usually the ones delivering the most intense color but I've never tried any.
As for gradual or daily fake tanners, I do like them and I find them useful to mantain your tan or for those weeks you just look for a sun kissed skin. Their main drawnback to me is that for the most part they go on clear on the skin, which makes them a bit tricky to apply evenly but it's nothing you can't cope with.
If you have no clue on which brand to start from, I suggest to choose from St.Tropez, Xen-Tan, Fake-Bake and the other well-known brands specialized in tanning. I know they're not cheap but I do think that when it comes to this side of the beauty world you get what you pay for more often than not.

Ci sono molte tipologie di prodotti autoabbronzanti ed è davvero solo una questione di preferenza personale. Per quel che mi riguarda, io preferisco quelli in mousse con un colore guida e sono proprio quelli con cui vi suggerirei di iniziare se siete nuove a tutta questa faccenda, dal momento che sono semplici da applicare (se sono riuscita io ad ottenere un buon risultato più di una volta, praticamente chiunque può farlo).
Li preferisco per la loro texture leggera ed il fatto che siano colorati, il che è estremamente utile: in altre parole, ciò vi permette di vedere dove state applicando la mousse, in modo da aumentare drasticamente la possibilità di sviluppare un'abbronzatura priva di chiazze e strisce.
(non parliamo di quante zone mi lasciavo indietro quando utilizzavo prodotti incolore, aehm...)
Le lozioni cremose, d'altro canto, sono di norma più idratanti di una mousse, mentre per quanto riguarda gli spray mi è stato detto che solitamente sono quelli che creano il colore più intenso ma non ne ho mai provati.
Parlando invece di autoabbronzanti graduali, a me personalmente piacciono molto e li trovo utili per mantenere l'abbronzatura o per quelle settimane in cui si ricerca solo un effetto 'pelle baciata dal sole'. Il loro principale difetto secondo me è che per la maggior parte sono incolore, il che li rende un po' delicati da applicare uniformemente, ma non è nulla di insuperabile.
Se non avete la benché minima idea del marchio da cui iniziare, vi suggerirei di scegliere tra St.Tropez, Xen-Tan, Fake-Bake e altri marchi conosciuti specializzati in quest'ambito. So che purtroppo non sono economici, ma credo davvero che quando si tratta di abbronzatura fai-da-te il più delle volte si ha ciò per cui si paga. 



Application 
Unless I use a creamy lotion, applying tanning products with bare hands is a big, ginormous 'no' to me.
Mainly for two reasons: it's hard to get an even result without a proper mitt and secondly because I don't know about you but I can't stand those telltale stained palms and wrists. Even if the rest of the body is even and perfectly tanned, they ruin every effort to make the overall result looking natural. So purchasing a tanning mitt has changed my (fake tanning) life. If you're a beginner, do invest a few bucks in one of those mitts, it will worth it.
Now, supposing we have a mousse in a hand and the mitt on the other one, here it comes the actual application.
I find the easiest way for me is applying in front of a mirror as it allows me to clearly see every missed spot - of course presuming we're talking about a product with color guide.
I truly recommend not to insist too much on your knees and elbows since those are areas where fake tan builds up more than anywhere else.
The most tricky parts however are feet and hands: I hardly never achieve a perfect result and the streaks are always around the corner, so I prefer applying a gradual fake tanner on those parts.
I meticulously blend the mousse at the ankles and wrists and then apply a daily tanning product on my feet and hands because that (usually) develops into a lighter color and I prefer to go around with slightly colored hands and feet rather than they get stained and unnatural looking. Sometimes I also apply such lotions with a face brush - the cheapest and least loved one though - in order to blend them effectively.
If you want to use a lotion all over your body instead, I'd suggest to wear latex gloves to protect your hands and to really work the product into the skin since it usually requires more time than a mousse.
Tip: remember to wash your hands thoroughly as soon as possible. Not forget your wrists as well where the tan tends to collect and develop into unpleasant looking streaks.
Tip: generally, the greener the undertone of a colored mousse or lotion is, the more golden (and less orange) the color will be.

A meno che io non utilizzi una lozione in crema, applicare gli autoabbronzanti a mani nude è secondo me un grande, gigantesco 'no'.
Principalmente per due ragioni: è difficile ottenere un risultato omogeneo senza un guanto apposito e secondariamente perché, non so voi, ma io non riesco a tollerare quei tipici palmi e polsi macchiati. Anche se il resto del corpo è uniforme e perfettamente abbronzato, loro stanno lì in vista rovinando ogni tentativo di rendere naturale l'intero risultato. E infatti l'acquisto di un guanto apposito da autoabbronzante mi ha semplificato le cose. Se siete anche voi agli inizi, investite qualche euro in uno di questi guanti, ne varrà la pena.
Ora, immaginando di avere una mousse in una mano e il guanto nell'altra, arriva il momento dell'applicazione vera e propria.
Trovo che il modo più semplice, almeno per me, sia la stesura di fronte allo specchio perché mi permette di vedere chiaramente ogni spazio che dimentico - certo, supponendo di utilizzare un prodotto col famoso colore guida.
Consiglio poi caldamente di non insistere troppo sulle ginocchia e sui gomiti, dal momento che sono aree dove l'autoabbronzante si stratifica più facilmente di qualunque altra zona.

Quelle più complicate e delicate sono però i piedi e le mani: io non riesco praticamente mai ad ottenere un risultato perfetto e le macchie sono sempre dietro l'angolo; per questo preferisco applicare su queste zone uno di quei prodotti che colora gradualmente. Sfumo molto la mousse a livello delle caviglie e dei polsi e successivamente vado a spargere la lozione graduale su mani e piedi perché (di norma) questa tipologia sviluppa un colore più chiaro e preferisco girare con delle mani e dei piedi solo leggermente colorati, piuttosto che renderli innaturali o a macchie. Qualche volta uso queste creme dal colore graduale con un pennello da viso - il più economico e il meno amato però - al fine di sfumarle in modo efficace.
Se invece volete usare una lozione cremosa su tutto il corpo vi suggerisco di indossare dei guanti in lattice per proteggere le mani e di lavorare per bene il prodotto, visto che di norma questo genere richiede un po' più di tempo e di massaggio rispetto ad una mousse.
Tip: ricordatevi di lavare le mani per bene il prima possibile senza dimenticare i polsi, dove il colore tende a raccogliersi e a dar vita a delle strisciate poco piacevoli da vedere (io insisto molto sui polsi con acqua e sapone perché le macchie a quel livello le trovo davvero tremende, eww, ma questa è una mia fissazione).
Tip: generalmente, più una mousse o una lozione colorata ha un sottotono verde, più il colore sarà dorato (e quindi meno sarà arancione).





What about the face?
I recommend you to buy a face specific tanning lotion: I tried to use the ones for the body for this purpose and although the final color was always even and intense to the right point, they feel too heavy on the face, often break me out and settle into pores as well.
The specific products feel instead quite light, aren't comedogenic and usually develop into a lighter tone than ones for the body, which makes them pretty safe to use even if you're afraid to wake up and look orange - for my experience it won't happened unless you apply them again and again for many days in a raw.
Tip: If you have light or bleached hair, be assured to protect and avoid your eyebrows and hair line.

Vi consiglio a tal proposito di acquistare un prodotto specifico per il viso: ho provato ad usare quelli per il corpo per questo scopo e, sebbene il colore finale fosse sempre omogeneo ed intenso al punto giusto, risultano troppo pesanti per il viso, spesso mi hanno fatto fiorire qualche brufolo e si infilano spesso anche nei pori.
I prodotti specifici invece sono abbastanza leggeri, non comedogeni e di norma danno origine ad un tono più chiaro di quelli per il resto del corpo, cosa che li rende sicuri da utilizzare anche se si ha timore di svegliarsi arancioni il mattino seguente - per mia esperienza ciò non accadrà, a meno che non li applichiate ancora e ancora per molti giorni di fila. (insomma dai, per me Snooki se la cercava...)
Tip: Se i vostri capelli sono chiari o decolorati, assicuratevi di proteggere ed evitare sia l'attaccatura dei capelli che le sopracciglia.




If you're pretty fair...
It doesn't matter whether you're complexion is fair or medium toned because with the right products you won't look orange or too tanned. Said by a fair skinned girl.
If you don't want to excessively alter your skin tone just make friends with light or gradual tanning products and give your back to the dark and intense versions. Nowadays even the latter are safe enough to go from fair to tanned, but choose a gradual tanner is maybe a better option to dip your toes in the water.
As for face lotions, like said some lines before, they usually feel more of products that color gradually and more than one application is often needed so they shouldn't sound scary.
However, although I haven't tried it myself, I know that also many uber fair girls raved about Clarins Liquid Bronze Self Tanning for face so if you're in a dilemma you might give that one a try.

Se siete particolarmente chiare...
Non importa, non importa se la vostra carnagione è diafana o media perché coi prodotti giusti non sembrerete comunque arancioni né troppo abbronzante. Detto da una che è a sua volta molto chiara.
Se non volete alterare eccessivamente il vostro tono di pelle, fate amicizia con gli autoabbronzanti graduali o quelli dal colore "light" e date invece le spalle alle versioni scure e più intense.
Al giorno d'oggi anche quest'ultime sono adatte per passare da molto-chiara a discretamente-abbronzata, ma scegliere un qualcosa che doni colore in più riprese è forse un'opzione migliore per iniziare ad esplorare questo territorio.
Parlando di prodotti viso, come detto qualche riga fa, di solito sembrano più degli autoabbronzanti graduali e necessitano di più applicazioni di fila, quindi non dovrebbero spaventare. Comunque, sebbene non io non l'abbia mai provato, so che moltissime ragazze - anche le più chiare - parlano bene del Clarins Liquid Bronze Self Tanning for face. In caso vogliate dare un leggero colorito in più al viso e non sapeste verso cosa orientarvi, date un'occhiata a questo.




Maintenance
This is the reason why I don't fake tan very often: a good looking fake tan is highly maintenance and I'm pretty lazy.
For my experience, if you want your tan lasting longer, looking even and natural and fading as much evenly rather than patchy, then you have to give it some attention: that is keeping your skin well hydrated (as known as: apply a moisturizer everyday) and use a gentle scrub about twice a week. 
By the way, here the said "gradual tanning lotions" come into play as can help to mantain your tan longer.
(On me it usually looks intense for 3-4 days, then starts to gradually fade until 10 days or so)

Questo è il motivo per cui non uso l'autoabbronzante troppo spesso: un'abbronzatura (farlocca) che appaia naturale e piacevole da vedere richiede molta manutenzione, chiamiamola così, ed io sono parecchio pigra.
Per la mia esperienza, se volete che il colore duri a lungo, appaia uniforme, naturale e che svanisca altrettanto uniformemente piuttosto che a chiazze, è necessario dargli delle attenzioni: ovvero, mantenere la pelle ben idratata (aka: applicare una crema ogni santo giorno) ed usare uno scrub leggero circa due volte a settimana. Tra l'altro, qui le suddette "lozioni ad effetto graduale" entrano in gioco e aiutano a mantenere l'abbronzatura più a lungo.
(su di me resta intensa per 3-4 giorni, dopodiché inizia a svanire gradualmente fino a 10 giorni o giù di lì)



Makeup and foundation
Supposing now you are perfectly tanned and look like just came back from a vacation, there's a detail you may notice: none of your foundations matches your skintone anymore.
Obviously going to shop a new updated shade is the best option but is also the most expensive, especially if you're into high-end makeup and are aware you won't fake tan for more than a few weeks in a year.
This is my budget-friendly method: if I got a relatively light, golden tan, I dive in my makeup stash to find a bronzer or, even better, a tinted face powder that's darker than my natural skintone, so I can use it on top of my regular foundation to adjust the color.
Unfortunately this method doesn't work if you go for an intense and dark tan and the best solution in this case is purchasing a new foundation in a darker shade to mix with your regular one. If you are well aware that your fake tan will fade in a couple of weeks and you won't repeat all the process, then Sephora or other beauty counters may come in help: you could ask for a sample jar of your favorite foundation in a dark shade instead of shelling out money for something you won't use that often.
(I like to call it "the broke girl method", which I'm a fan of by the way).

Immaginando che ora si sia perfettamente abbronzate e come appena tornate da una vacanza, c'è un dettaglio che balza all'occhio: nessun fondotinta si abbina più al colorito attuale.
Ovviamente andare a comprare una nuova tonalità aggiornata è l'opzione migliore ma anche la più costosa, soprattutto se la vostra base appartiene alla schiera dei prodotti "high-end" e siete consapevoli che non andrete di autoabbronzante per più di un paio settimane all'anno.
Questo è il mio metodo amico del portafoglio: se ho un'abbronzatura dorata, relativamente chiara, mi immergo nel cassetto e ne tiro fuori un bronzer o, meglio ancora, una cipria colorata più scura del mio tono naturale così da poterla sfumare sopra il fondotinta di sempre per aggiustarne il colore.
Purtroppo questo metodo non funziona se decidete di andare per un'abbronzatura scura ed intensa e la miglior soluzione in questo caso è acquistare un nuovo fondotinta, scuro, da mescolare con quello del vostro colore che già possedete. Se già sapete che la vostra abbronzatura sbiadirà in un paio di settimane e non ripeterete poi tutto il procedimento, in quel caso Sephora viene in aiuto: del resto potete sempre richiedere un sample del vostro fondotinta preferito in una tonalità medio-scura invece di sborsare soldi per qualcosa che non userete così spesso. ;)
(questo lo chiamo "il metodo della ragazza squattrinata", del quale sono una fan tra l'altro).




As the years passed by I started to really appreciate my fair complexion and I still appreciate it, but I also like a bit of color during summer that makes me look alive.
Fake tan in winter? Too much hassle for me and my lazy behind, but it's a matter of personal choice.

So this is pretty much everything I learned from tries and mistakes of fake tanning. Maybe it's not the best method ever, but if it works for me then I believe it could also work for many people who aren't familiar with this side of the beauty world.


Col passare degli anni ho iniziato ad apprezzare davvero la mia carnagione chiara e l'apprezzo tuttora, ma nel periodo estivo mi piace anche avere un po' di colorito, giusto per sembrare un po' più viva.
Autoabbronzante in inverno? "Troppo sbatti"(cit.) per me ed il mio pigro posteriore, ma è una questione di scelta personale.

Ed ecco qui, questo è praticamente tutto - credo - ciò che ho imparato sull'abbronzatura farlocca dopo tentativi ed errori. Forse non sarà il metodo migliore del globo, ma se funziona per me credo possa funzionare anche per molte persone che non hanno dimestichezza con questo lato del mondo cosmetico.



Have you ever ventured to try a fake tanning product? Do you have some tips to share? xx
Voi avete mai azzardato l'autoabbronzante? Avete qualche vostro consiglio da suggerire?


10 comments:

  1. Fortunatamente ho il mare vicino casa... per il resto rimangono sempre il terrazzo o il giardino, anche se è più lunga da prendere così!

    Non ho mai provato gli auto abbronzanti e spero di provarli il più in là possibile o di non doverli provare affatto (perchè vorrebbe dire trasferirsi in una qualche città :( )

    Per il resto... ottimo post! Io non sapevo assolutamente nulla in materia e me lo sono letto tutto con piacere! Carinissime anche le foto con le scritte!

    Dì la verità che quando hai pensato ai capelli chiari/decolorati e alla questione fondotinta hai pensato a me eh????? ahahahahahah

    Io al momento ho abbandonato il fondo e uso solo la terra!

    ReplyDelete
  2. @Alis
    Beata *_*
    Io il mare non lo vedo da anni purtroppo...ma ammetto che sopporto sempre meno lo stare ferma al sole col caldo. (beati i tempi di gioventù (!?) in cui riuscivo a fare la lucertola)
    Comunque, ti ringrazio! :) Ti confesso che quella parte l'avevo già buttata giù nelle bozze prima di quel dialogo, però dopo quella volta ho aggiunto un paio di cose ;)

    ReplyDelete
  3. Io non mi sono mai addentrata nel mondo degli autoabbronzanti...piuttosto che fare tutto questo lavoro, mi prendo un paio di giorni per andare in piscina e raggiungo un colorito decente che non mi faccia sembrare morta agli occhi degli altri :) Lo so, sono davvero pigra.
    Comunque la tua guida è chiarissima e ottima, complimenti!

    ReplyDelete
  4. @BubbleSuze
    Ti dirò, detto da una pigra, in realtà è più lungo a dirsi che a farsi e il tutto poterà via giusto 10min in più a doccia :D
    In estate. In inverno invece con 2°C già il solo fatto di dover stare in casa in mutande per un quarto d'ora - quando applico l'autoabbronzante - me ne fa passare tutta la voglia XD
    Comunque ti ringrazio! :)

    ReplyDelete
  5. Ok, tutto chiaro! In pratica ho toppato in tutto e per tutto quando ho provato, per la prima e unica volta, l'autoabbronzante. Me l'hanno mandato da testare: si trattava di un prodotto spray ma temo che, oltre alle poche accortezze che ho riservato al caso, la colpa dello scarso risultato sia dovuto proprio alla formulazione liquida che inesorabilmente è colata (mettici il caldo e l'invetabile sudore...)

    ReplyDelete
  6. @Claire Louise Oxford
    Allora può essere stata colpa per lo più del prodotto che magari non era il massimo: è vero che c'è caldo e che gli autoabbronzanti richiedono di non andare a sudare il palestra dopo l'applicazione, però il calore normale - visto il periodo dell'anno - non dovrebbe compromettere il risultato :\

    ReplyDelete
  7. Anche io amo la mia pelle di porcellana, però ultimamente con tutto il nero che ho dovuto indossare per la scuola ed il lavoro mi sono sentita come una cadaverino ambulante, per cui un po' di colore ci sta. Di prendere il sole vero e proprio non se ne parla nemmeno, il fuchsia fluo non mi dona XD
    Un paio di anni fa avevo provato il St tropez e l'avevo trovato molto difficile da applicare e decisamente troppo scuro per me. Dopo un po' di tentativi avevo trovato un modo abbastanza semplice per applicarlo - con il kabuki di ELF - ma il colore non mi ha mai convinta del tutto. Da quando sono passata a Clarins è tutta un'altra storia ed in generele preferisco il gradual tan ai prodotti da una volta e via, così posso controllare il colore molto più facilmente ^__^

    ReplyDelete
  8. @Beatrice - Strawberry Makeup bag
    ahah ti capisco. Dico solo che, vedendomi chiara (?), a me hanno chiesto persino se mi fossi chiusa in cantina dall'inizio dell'estate. E avevo messo l'autoabbronzante pochi giorni prima.
    Evvai. XD
    Di St Tropez avevi provato la mousse classica o altro? Mannaggia mi spiace non ti sia trovata bene!
    Da quello che ho letto in giro comunque pare che il Clarins sia il preferito di tante ragazze chiarissime e anche dal pallore nordico :)

    ReplyDelete
  9. Aw,so cool I have the same and I love it.*__*
    Your blog is amazing.
    Maybe follow each other on bloglovin?
    Let me know follow you then back.
    Lovely greets Nessa

    ReplyDelete
  10. La guida è davvero chiara e ben fatta e io sono una polla! Usai un autoabbronzante un secolo fa e avevo strisce degne di una zebra, da allora mi son ripromessa mai più... Diciamo che al momento sono al mare e, anche se mozzarella, prenderò un pochino di colore, ma per il prossimo anno, dovessi decidere, saprei come procedere. Ciao :)

    ReplyDelete