12 April, 2013

Liz Earle Superskin moisturiser review (vs Skin Repair)

Liz Earle Superskin moisturizer review
Liz Earle Superskin Moisturiser (13.50£ - 36.25£)
Now I finished up the whole jar, it's time to review the moisturizer that went along with me during winter. However, especially due to the (still) awful weather here, I'd still have used it if the jar wasn't completely empy. Because yes, it's a rich cream, but it's not too much even for the late winter/springtime - if you need to keep the dryness of your skin at bay, at least.
I bought the travel version in a set along with the Superskin Concentrate during Liz Earle's winter sales ("why not to give them a try?" I said to myself, and to my credit card too actually).

Ora che ho terminato l'intero vasetto, direi che è tempo di recensire la crema che mi ha accompagnata durante l'inverno. Anche se, visto soprattutto il tempo (ancora) tremendo, la userei volentieri ancora se non fosse che la jar è ormai completamente vuota. Perché sì, è una crema ricca, ma non è comunque 'troppo' anche per il tardo inverno/stagione primaverile - o per lo meno non lo è se dovete tenere a bada la secchezza della pelle.
Avevo acquistato la travel size in un set, comprensivo del siero Superskin Concentrate, durante i saldi invernali di Liz Earle ("perché non provarlo?" ho detto mentalmente a me stessa, ed anche al portafoglio a dir il vero).


My skin type
my skin is very dry to dry in wintertime and dry to normal in summer. I usually don't get oily and, on the contrary, my t-zone is the dehydrated area of my face and tends to flake from time to time. However I often have blemishes and pimples on my cheeks, which take ages to heal. My eye area is eczema prone and my face skin is rather sensitive in general.
la mia pelle va da molto secca a secca nel periodo invernale e da secca a normale in estate. Di norma non mi lucido e, al contrario, la mia zona T è l'area più disidratata del viso e di tanto in tanto tende a desquamarsi. Tuttavia, per non farci mancare nulla, ho spesso brufoli e imperfezioni sulle guance che impiegano secoli a scomparire. L'area perioculare è invece a tendenza eczematosa e la pelle del mio viso è piuttosto delicata in generale (olé!).
"This rich, luxurious, fragrance-free moisturiser for more mature or very dry skin contains a powerful blend of high quality naturally active ingredients to smooth, plump and replenish for healthy, rejuvenated-looking skin."


Firstly, I agree on what Liz Earle states by saying that is a moisturiser suitable for mature or very dry skin and I wouldn't recommend it to those who have a combination to oily skin.
It's also supposed to be rich in "omega 3, GLA and antioxidants" to smooth and plump the skin - and looking at the ingredients they don't actually look bad.

The cream has a medium consistency: it doesn't absorb instantly but neither does it take ages.
However, it's not a product I personally use as a makeup base but I do love it as a night moisturizer.
Despite being a rich cream, in fact, it doesn't feel heavy, nor does my skin feel greasy: It just imparts the right amount of moisture to my face skin.

Once absorbed, in fact, it makes the skin hydrated and a bit more plump, which is not easy in wintertime when my face can get be a dry and flaky mess, which even makes difficult applying foundation and obtaining a decent finish (if you struggle with dry skin, you'll know what I mean).
After finished one tube or jar, I always change face cream looking for 'the one' and, although I can't say that this Liz Earle's is the perfect one I'll stick to for the rest of my life, I can say for sure that this is the first moisturizer that, after quite a long time, managed to keep the dryness of my skin at bay during winter.

Speaking of the scent, the Superskin is fragrance free, which is a bonus for those with super sensitive skin, but it's a sort of downfall for me though. The scent is something 'natural' but not herbal-like, it's more like 'vitamine supplements' instead - if this makes sense.
Among all the oils in it the more predominant is maybe the borage oil, but the outcoming mix is not the most pleasant for my nose. However that's not a big deal in this case for me and that's just a small price to pay after all (nevertheless, if you're usually bothered by products with weird scents, it's definitely better to give it a sniff before purchasing the full size).

All in all, I liked this moisturizer a lot. Its action is simple though: it doesn't have fancy effects but does the job well when it comes to moisturize.
I've already gone through the jar and I've switched to another face cream now (more suitable for the warm season - which we're still waiting for here since it's been raining for days and days. And days) but I'm contemplating the idea of getting another jar of the Superskin Moisturiser next autumn.

Ingredient list // INCI
Aqua (water), Vaccinium macrocarpon (cranberry) seed oil, Glycerin, Ethylhexyl stearate, Rosa rubiginosa (rosehip) seed oil, Dicaprylyl carbonate, Tocopherol (vitamin E), Borago officinalis (borage) seed oil, Cetearyl alcohol, Vitellaria paradoxa (shea butter), Glyceryl stearate, Pentaerythrityl distearate, Punica granatum (pomegranate) fruit extract, Xanthan gum, Sodium stearoyl glutamate, Sodium polyacrylate, Phenoxyethanol, Benzoic acid, Dehydroacetic acid, Ethylhexylglycerin, Polyaminopropyl biguanide.

Comincio subito dicendo che concordo con quanto afferma Liz Earle dicendo che si tratta di una crema adatta a pelli mature o molto secche e che io per prima non la consiglierei a coloro che hanno una pelle da mista a grassa. Inoltre, questo idratante è pensato per essere ricco di "Omega 3, GLA - acido gamma linoleico - e antiossidanti" per levigare e rimpolpare la pelle - e dando un'occhiata agli ingredienti non sembrano effettivamente tanto male.

La consistenza della crema la definirei media: non si assorbe istantaneamente ma non impiega neppure mezz'ore. Non è comunque un prodotto che personalmente utilizzo come base per il makeup, ma piuttosto lo apprezzo molto come crema da notte.
Nonostante il suo essere una crema ricca, di fatto, non risulta pesante né unta: rilascia piuttosto il giusto apporto di idratazione alla pelle del mio viso.

Infatti, una volta assorbita, mi rende la pelle idratata e un po' più rimpolpata, cosa non semplice nel periodo invernale quando il mio viso può diventare una meraviglia tra disidratazione e pellicine sparse - cosa che rende pure parecchio arduo applicare il fondotinta e ottenere un finish accettabile (e se avete a che fare con una pelle a tendenza secca, saprete cosa intendo).
Dopo aver terminato un tubetto o vasetto, cambio sempre idratante viso alla ricerca di 'quello' e, sebbene non possa dire che questo di Liz Earle sia quello perfetto che ricomprerò per tutta la vita, posso comunque dire con certezza che è la prima crema che, dopo parecchio tempo, riesce a tenere a bada la disidratazione della mia pelle in inverno.

Parlando invece della fragranza, la Superskin è fragrance free, il che è sicuramente un bonus per coloro che hanno una pelle super sensibile, ma purtroppo è una sorta di difetto per me.
L'odore è qualcosa di 'naturale' ma non erbaceo, sa più di 'integratori vitaminici' piuttosto - avrà senso detta così o mi si crederà sotto acidi? Mah.
Tra tutti gli oli contenuti, quello che predomina in quanto ad odore è forse l'olio di boragine, ma il mix risultante non è comunque il più piacevole per il mio naso. Ma non è un problema enorme per me in questo caso e dopo tutto lo vedo solo come un piccolo prezzo da pagare (ciò nonostante, se i prodotti con uno strano odore vi creano spesso fastidio, è sicuramente meglio riuscire ad annusare la Superskin prima di acquistare la full size).

Nel complesso mi è piaciuta molto come crema idratante. La sua azione è comunque semplice: non ha nessuno effetto eclatante ma fa bene il suo lavoro quando si tratta di idratare.
Ormai ho già finito la jar e sono passata ad un'altra crema (più adatta alle stagioni calde - che vabè, stiamo ancora aspettando) ma sto persino contemplando l'idea di acquistare un'altra confezione di Superkin magari il prossimo autunno.



Quick comparison with the Liz Earle Skin Repair moisturiser
(dry skin version)
Liz Earle Superskin moisturizer
Liz Earle offers three versions of this cream, depending on your skin type - dry/sentitive, normal/combination, combination/oily - and since my skin is dry, the first time I approached the Liz Earle's brand 2 years ago, I chose the dry/sensitive version. Firstly, I didn't like the scent of the Skin Repair a lot but is better than the Superskin's one though, at least to me. The Skin Repair, however, has a thicker consistency and is definitely richer than Superskin.
The problem is that it's rich to the point that it was way too rich even when my skin was at its driest. It also felt too heavy on the skin and gave me that "I think my face's sweating like it was in a sauna" feeling when I applied it in a warm season - forget to use it during a hot summer!
Furthermore, Skin Repair left behind a kind of a greasy film that absorbed very slowly, even if my skin was thirsty. In a nutshell: I didn't like it.
The Skin Repair moisturiser is, instead, another story. Compared to the other Liz Earle moisturizer, it's lighter yet more effective, doesn't feel heavy on the skin and absorbs much quicker (and all the other things I said some lines before). Unfortunately the scent is quite weird and I'm not entirely sold on it.


Breve comparazione con la crema Liz Earle Skin Repair
(versione per pelli secche)
Liz Earle offre tre versioni di questa crema, a seconda del vostro tipo di pelle - dry/sensitive, normal/combination, combination/oily - e visto la mia tipologia, la prima volta che mi sono avvicinata al marchio Liz Earle un paio di anni fa, ho scelto la versione dry/sensitive.
Innanzitutto, non mi è piaciuto molto l'odore della Skin Repair ma è comunque meglio di quello della Superskin, o almeno secondo me. La Skin Repair ha tuttavia una consistenza più densa ed è decisamente più ricca della Superskin.
Il problema è che è ricca al punto tale da risultare troppo ricca persino nei momenti in cui la pelle era al suo stato peggiore di disidratazione. Era anche troppo pesante sul viso e, quando applicata con temperature medio-alte, mi dava la sensazione di "oh, credo che la mia faccia stia sudando come fosse in una sauna" - impossibile da usare durante un'estate afosa!
Inoltre, la Skin Repair si lasciava alle spalle una sorta di strato unto che si assorbiva molto lentamente. Per riassumere: non mi è piaciuta.
La Skin Repair è invece un'altra storia. Rispetto all'altra crema Liz Earle è più leggera ma al contempo più efficace, non risulta pesante sulla pelle e viene assorbita più velocemente (e tutte le altre cose di cui ho ciarlato qualche riga più su). Purtroppo la fragranza è abbastanza strana e non mi convince totalmente.


Liz Earle Superskin moisturizer review
Liz Earle Superskin moisturizer packaging
Liz Earle's team knows well how to package a product!

You can find the Superskin Moisturiser on uk.lizearle.com and it's available in two sizes:
15ml, which retails for 13.50£ (16€ / 21$)
50 ml, priced at 36.25£ (42€ / 55$)
The full size is on the pricey side but I appreciate the idea of a smaller jar at a smaller price giving us the chance to try the product before shelling out tens of euros (or pounds, or dollars, or whatever your currency). The 15ml one is the version I got and it lasted me for more than 2 months, using it religiously every night.


Did you try a Liz Earle's moisturizer?
Do you have a holy grail face cream? As already said, I'm curious to try new ones and every recommendation is more than welcome!
xx


La Superskin Moisturiser è acquistabile su uk.lizearle.com ed è disponible in due formati:
15ml, al costo di 13.50£ (16€ circa)
50ml, per 36.25£ (43€ circa)
La full size non è esattamente regalata ma apprezzo l'idea di una jar più contenuta ad un prezzo più contenuto che ci dia la possibilità di testare il prodotto prima di sborsare decine di euro.
Quella da 15ml è la versione che ho preso io e mi è durata più di 2 mesi, usandola religiosamente ogni sera.


Voi avete provato qualche crema Liz Earle?
O avete una crema holy grail (o del cuore, che dir si voglia)? Come detto prima, sono sempre curiosa di provarne di nuove ed ogni consiglio è ben accetto!

Liz Earle Superskin moisturizer


5 comments:

  1. ho provato la normal to combination che ho usato a Berlino, inizi marzo e temperature sotto allo zero.
    al che mi sono detta "se questa è per normal/combination, quella dry/very dry cos'è, grasso di foca?".

    martina gebhardt ha delle belle cremone per pelli secche, anche quando c'è scritto "pelle grassa". io ne ho provate due, una recensita, l'altra no. non ricordo: ti avevo mandato un sample? meritano, comunque.

    ReplyDelete
  2. Credo che per me non andrebbe bene visto che non soffro di pelle secca, anzi... :(

    ReplyDelete
  3. @Lidalgirl
    Mi ricordo quando ne avevi parlato in un post e ti eri chiesta come potesse essere la versione per pelli secche! Avevo letto il post annuendo convinta "sì sì è così vero vero" (non ricordo se te l'avevo detto - mannaggia io leggo sempre tutte voi ma sono una frana a commentare).
    Mi chiedo comunque se abbiano per caso cambiato formulazioni di recente perché sono incappata in una review straniera dove secondo la ragazza la Super Skin per pelli secche non era molto idratante o_o Misteri.
    Della crema di Martina Gebhardt me ne avevi accennato ma dicevi che ti eri scordata il sample :)
    Comunque, potrei anche andare su una delle creme di Martina (la confidenza qua!) più avanti. Se sono buone ed efficaci e costano pure molto meno di Liz Earle, ben venga...

    @Alis
    Allora meglio di no in effetti :) Non è *ultra* ricca, ma non credo sia comunque il massimo per chi non ha problemi di secchezza.

    ReplyDelete
  4. La mia pelle ultimamente ha avuto un cambio radicale. Fino a quest estate era la classica pelle mista che tendeva a fare brufoli nella zona del mento; la cosa curiosa è che mi escono solo sulla parte destra -.- mistero. Da settembre invece la pelle è diventata normale, anzi sulla fronte e sul naso è quasi secca 0.0 Non so come sia possibile una cosa del genere. Mi sto trovando bene con la crema idratante del Yves Rocher della linea Pure Calmille. E' nutriente, ma non troppo!

    La superskin mi incuriosisce moltissimo, peccato il prezzo :/

    ReplyDelete
  5. @Elli
    Ma sai che anche a me le imperfezioni e i brufoli escono per lo più solo sulla guancia destra? O_o Misteri davvero.
    Credo però che il cambiamento della tipologia di pelle sia abbastanza normale e frequente che accade nel corso degli anni (o se si introducono determinati farmaci o ormoni).
    I prezzi di Liz Earle purtroppo sono sempre meno economici, mannaggia.

    ReplyDelete