01 November, 2012

Pumpkin whoopie pies || Tortine alla zucca {food post}

pumpkin whoopie pies tortine zucca

The autumn is officially here and the countless-cups-of-hot-tea-a-day season has started.
So, getting in the Autumn mood, in early October I felt like cooking something sweet and autumn related. And what's better than a pumpkin based recipe? Here it is what I came up with.

L'autunno è decisamente ed ufficialmente arrivato e la stagione delle innumerevoli-tazze-di-tè-caldo al giorno è iniziata. Così, per entrare meglio nello spirito della stagione, verso inizio ottobre mi è venuta voglia di cucinare qualcosa di dolce ed autunnale. E quale miglior scelta se non un qualcosa a base di zucca? E quindi ecco quello che ne è uscito.

The original recipe is not mine and you can find it on www.annies-eats.com
La ricetta originale non è mia e la potete trovare su www.annies-eats.com



I think it's kinda pointless writing the recipe step-by-step on here since I too followed the instructions on annies-easts - she explained the process well.
But, trust me, if I managed to bake these whoopie pies, you can do it too, for sure.
Actually I was even quite satisfied with how they came out, even if the two in the photos weren't (aesthetically) the best of the bunch since they were...well, the last two left! (yes, I almost forgot to take photos for the blog, what a good blogger uh?).
However, compared to the original recipe, I made some variations mainly because it's difficult to find some of the ingredients here in Italy (if not even impossible).
So I substituted the baking powder with the italian one we can easily get in every supermarket: that's a kind of vanilla "baking powder". Actually it is a baking powder, but it's different from the american or british one (there's no need to add baking soda), it's vanilla flavored and it comes in small sachets.
Another ingredient I preferred to skip is the maple syrup. I know, I can see you shaking your heads, but that's another thing that of course we can find (not really easily, but still) but the price isn't cheap and the bottle is too huge to be used only once in a while, it would have been a waste. So, I used some chestnut honey instead, which I already had in my kitchen pantry. And because of the hard-to-find matter, I skipped the vanilla extract too and substituted it with vanillin (super easy to find but way more different I think - no alcohol, powdered, synthetic and extremely concentrated, but if you can get the vanilla extract, go for that one that's way better).
Then, I preferred using rice oil instead of canola oil. The last variation I did was the amount of the flour: once mixed all the ingredients, the batter was still too runny, so I had to add about 100g more.
As for the rest, I followed the original recipe and steps.

Despite all those changes, they taste really good and I got compliments for these.
They aren't terribly sweet and the pumpkin flavor is really subtle, almost undetectable. The most distinctive flavor is the cinnamon one but it's not too spicy though. The filling complements well the taste, and the consistency too, of the cookies.
This is not the quickest recipe - and using the pastry bag always ends to be messy for me - but it's easy overall and it's even a quite forgivable recipe.

Do you have some sweet perfect-for-autumn/fall-recipes to share?

***

pumpkin whoopie pies tortine zucca

Se sapete l'inglese vi consiglio di andare a leggere  il procedimento passo passo da annies-eats, che l'ha spiegato molto bene. In caso contrario, in fondo al post trovate la mia rudimentale spiegazione.
Comunque, credetemi, se sono riuscita io nell'intento, ci potrete riuscire sicuramente anche voi.
Devo comunque ammettere di essere rimasta pure abbastanza soddisfatta per come sono venute fuori queste tortine "whoopie", che è il nome proprio in inglese per questo tipo di dolci. Purtroppo quelle nella foto non erano le migliori del gruppo ma...erano le ultime due! (ebbene sì, stavo quasi dimenticando di fare foto per il blog e non ho potuto quindi selezionare quelle esteticamente più guardabili, che brava blogger eh?).
Comunque, rispetto alla ricetta originaria ho apportato alcune variazioni, principalmente per la difficoltà (o l'impossibilità totale) di trovare alcuni degli ingredienti qui in Italia.

Ho quindi sostituito la baking powder (aka il lievito) col nostro classico italiano e vanigliato, che è però diverso: la baking powder se ne sta a braccetto con la baking soda (bicarbonato) mentre il nostro ne può fare tranquillamente a meno ed è solitamente vanigliato (la baking powder no).
Non so se si possa trovare la vera e propria baking powder qui in Italia, ma io non l'ho trovata neppure nei supermercati dei centri commerciali o al Lidl, dove si vociferava esserci, e ho quindi optato per una sostituzione.
Ho poi saltato il maple syrup (sciroppo d'acero), che da noi si trova ma non volevo spendere una certa cifra per poi ritrovarmi con la bottiglia di un qualcosa che avrei usato due volte l'anno, sarebbe uno spreco per ora ed ho preferito quindi aggiungere del miele di castagno che avevo già in casa - il sapore è differente ma non volevo rischiare che cambiasse troppo la consistenza.
Ho anche sostituito il vanilla extract (estratto di vaniglia) con la nostra classica vanillina (attention, non sono però sinonimi: il vanilla extract è liquido, alcolico e teoricamente naturale, la nostra vanillina...beh, ben diversa e sintetica) ed il canola oil (olio di colza) con dell'olio di riso che avevo già in casa - ho preferito evitare l'olio d'oliva perché ne avevo solo di denso e concentrato.
Infine, una volta mescolati tutti gli ingredienti, l'impasto era ancora troppo liquido per essere inserito nella tasca da pasticcere, quindi ho aggiunto farina q.b. andando ad occhio (direi circa 100g in più) e, per non rischiare che gli agenti lievitanti non fossero più sufficienti, ho preferito aggiungere anche due cucchiaini di bicarbonato, così per gradire.


Ha un che di imbarazzante mettermi a scrivere (io!) istruzioni culinarie. Facciamo che, per chi non masticasse proprio l'inglese, vi traduco il procedimento della ricetta originale aggiungendoci del mio.
Se siete esperte in cucina per carità passate oltre le mie istruzioni perché qua si parla di livello "cucina for dummies parte I". Se invece siete un po' impedite come me, qua la mano! Diamoci una pacca sulla spalla a vicenda, imprechiamo in modo creativo contro la tasca da pasticcere tutte assieme e proseguiamo con la ricetta. Ecco qua quello che ho combinato io.





Nonostante tutte le variazioni che ho apportato rispetto alla ricetta originaria erano buoni e hanno ricevuto pure complimenti. Non erano incredibilmente dolci ed il sapore della zucca era davvero leggero, quasi impercettibile direi. Il sapore principale e più distinguibile era quello della cannella, nonostante il tutto non fosse però troppo speziato. Il ripieno inoltre bilancia bene il sapore e soprattutto la consistenza dei "biscotti".
Procedimento con la tasca a parte - che è sempre un casino per quel che mi riguarda e finisco con lo sporcare N cose e superfici impensabili - la ricetta è semplice e perdona pure se le quantità non sono perfette al grammo.

E voi invece, avete ricette autunnali o invernali da condividere?


13 comments:

  1. Da veneratrice dei whoopie classici e della zucca non posso non provare a farli! Grazie per avermi trovato qualcosa da fare oggi :D

    ReplyDelete
  2. Gnam! Sembrano buonissimi :Q__ Però non li posso fare perchè la zucca a papà non piace e finirei col mangiarmeli tutti io XD

    ReplyDelete
  3. Mamma mia sembrano squisiti!! E poi io adoro la cannella <3

    ReplyDelete
  4. La cannella quando c'è, anche se poca, esce sempre eheheh
    sembrano buonissimi, anche se raramente mangio qualcosa alla zucca... mi fanno gola!

    ReplyDelete
  5. @Chia
    Se li provi, fammi sapere come li hai trovati! ;)

    @Beatrice
    Dho! Devo dire che non sembrano neppure di zucca come sapore finale, ma se non regge neanche proprio l'idea della zucca in sé, meglio evitare ;)

    ReplyDelete
  6. @Nebraska_thesoundofbeauty
    Anch'io ;) Infatti medito di fare qualche altra cosa verso Natale con cannella e zenzero *_*

    ReplyDelete
  7. @Alis
    Vero. Infatti le altre spezie, anche in questo caso, sono quasi impercettibili. Ti dirò, io la zucca non la mangio praticamente mai, ma questi "biscotti" mi hanno invogliata comunque ;)

    ReplyDelete
  8. Sembrano buone anche se magari non erano le più belle tra quelle che hai fatto!!! :) Comunque capisco le difficoltà nell'adattare le ricette straniere... io recentemente ho fatto la Red Velvet... e cose come latticello e, lo stesso, estratto di vaniglia... li ho dovuti sostituire!

    ReplyDelete
  9. @CalipsoBeauty
    Davvero, spesso è un'impresa. Recentemente, per dire, ho trovato la ricetta per dei cookies che mi attirano un sacco ma richiede un ingrediente che si trova solo in US e di cui noi non abbiamo neppure un lontano sostituto. Dho!

    ReplyDelete
  10. Approvo l'incursione culinaria nel blog ^^ (sto pensando di fare una cosa simile anch'io, usando un sottodominio) in questi giorni mi sono data alla zucca anch'io, ho fatto i muffi sia dolci che salati :Q_____

    ReplyDelete
  11. @Kenderasia
    Grazie! ;)
    Avevo pensato anch'io di creare una sorta di sottodominio, vedrò nel caso post simili dovessero aumentare...
    I muffin alla zucca, lo ammetto, non li ho ancora provati! ;)

    ReplyDelete
  12. eheh qua la mano ;) molto invitanti domenica li provo anchio :)

    ReplyDelete