07 April, 2011

Furla Candy bag: eh?

{Perchè non sarebbe mia intenzione parlare solo ed esclusivamente di cosmetici e review, ecco qui il primo post  per la serie: 
chiacchere futili e opinioni non richieste.}


Sono uscite nei negozi da poche settimane e, per quel che mi riguarda, quest'invasione inizia già ad annoiare.
Mi riferisco alle chiaccheratissime - almeno sul web - nuove borse di Furla, Candy bag(s), che tutte vogliono e tutte cercano (o forse no?).
Parliamo di bauletti in cloruro di polivinile. Insomma, pvc trasparente o semi tale.
Sì esatto.
Anche voi non vedete l'ora di mostrare al mondo la vostra scorta di Tampax eh?
O i vostri fazzoletti usati che 'li caccio qui ma poi a casa li getto' (questo un mese fa) o tutte le vostre scorte da para-farmacia ambulante? (e qui so, lo so, che alcune mi capiranno)
In tal caso, avete trovato la borsa perfetta.


Nulla di innovativo insomma per chi è nato prima del 1995, credo.
In realtà, per quanto la trasparenza mi perplima vagamente, più che dalla borsa in sè rimango allibita dal can-can entusiasta che si sta facendo attorno a questo bauletto di plastica.
La it bag dell'estate, la borsa must-have, la borsa troppo amazing che va di modissima.
Sarà che tendo a storcere il naso di fronte alle, come dire, divise modaiole e da qualche anno a questa parte, quando una cosa spopola a dismura, per me perde tutto il fascino potenziale - ammesso ne abbia.
Sarà che quando vedo un marchio che regala le proprie borse in lungo e in largo a svariate blogger come fossero noccioline, mi chiedo perchè pagare per una cosa che normali ragazze con un blog hanno gratis senza un motivo e perchè sovvenzionare anche la loro, di borsa.
(ma mi chiedo anche se dovrei forse volerla solo perchè "l'ho vista su tizia" - non sperarci, Furla)
Sarà che se dispensi le tue borse aggratis con facilità, mi chiedo quanta differenza ci sia tra il valore reale ed il prezzo sul cartellino.
Sarà che possono piacere e che hanno dei colori molto estivi.
Sarà, ma mi chiedo se ci fosse davvero la necessità di una borsa in plastica da 150 Euro.
E pensare che qualche anno fa, cara Furla, con soli 20€ in più ci si comprava una tua borsa in pelle - ad esempio rossa, ad esempio medio grande, ad esempio di buona qualità che è rimasta perfetta nel tempo.
Peccato.


Note: prevenire è meglio che curare. La chiave del post è 'ironia'. Nessuna offesa a chi se ne comprerà 10, a chi l'ha ricevuta in regalo, a chi ne brama una o a chi invece la getterebbe nella differenziata. Ogni gusto personale è ben accetto. Si prenda il post per quello che è, un ironico spunto per uno scambio di opinioni ;)

9 comments:

  1. Ti dò ragione al 100% Ale, parole sante.
    Anche qua sta iniziando ad invaderci, e proprio non ci trovo nulla di bello, se non i colori estivi.
    Certo con quei soldi preferisco prendermi una bella borsa di pelle, magari colorata anche quella.
    Di certo non mostrare tutte le carabattole che ho nella borsa al mondo intero..

    ReplyDelete
  2. @MissMarlboro Qui per ora non ne ho vista nessuna in giro, solo nelle vetrine di Furla, ma scommetto che è solo questione di tempo e dell'arrivo della stagione estiva. Non lo trovo un acquisto azzeccato, personalmente: come hai detto tu, a quella cifra si trovano borse in pelle meritevoli, che sicuramente - per quanto rosa, verdi, blu, gialle, rosse - non saranno da relegare in fondo all'armadio nel 2012 perchè "passate".
    PS: 'Carabattole' è splendido!

    ReplyDelete
  3. assolutamente OUT. Pessime.
    Che poi siamo seri: 150 euro per una borsa di plastica? Dove poi si vede tutto dentro? Magari anche l'assorbente? -.-

    ReplyDelete
  4. concordo su tutta la linea...non si può guardare!!

    ReplyDelete
  5. @Susy L'assorbente lilla a vista sarà un must!

    ReplyDelete
  6. @Virgola aggiungigi il costo ingiustificato per del pvc (o anzi, giusiticato solo dalla manovra di marketing) e che l'anno prossimo saranno tutte in fondo all'armadio e facciamo tombola ;)

    ReplyDelete
  7. Se non fosse passato a miglior vita avrei pensato fosse un "Garpez" (cit. Tre uomini e una gamba) comunque come minchiata siamo lì...

    ReplyDelete
  8. a me piace l'idea del trasparente per il mare...ma se devo dare 150 euro per la plastica me la compro dai cinesi per 10...non è lo stesso perchè non c'è scritto furla.
    Oddio morirò

    ReplyDelete
  9. ...sono stati realizzati 7 colori diversi, peccato che solamente uno sia trasparente tanto da poter far vedere i vostri assorbenti!! Immagino che il vostro negozo preferito per lo shopping sia Carpisa; allora si, forse la candy è troppo per voi...

    ReplyDelete